Croazia-Francia 1-1, Austria-Danimarca in ritardo: Nations League – come è successo | Lega delle Nazioni

Obiettivo! La Danimarca guida l’Austria 1-0, Pierre-Emile Højbjerg segna il vantaggio in una partita iniziata con circa 90 minuti di ritardo a causa di un’interruzione di corrente a Vienna. Temo che sia ora di concludere questo blog ora, ma a breve avremo una carrellata completa dei giochi di stasera online. Grazie per esserti unito a me!

Punteggi a tempo pieno

Lega A: Austria LL Danimarca, Croazia – Francia 1-1

Lega B: Islanda – Albania 1-1

Lega C: Bielorussia – Azerbaigian 0-0; Slovacchia – Kazakistan 0-1

Lega D: Lettonia – Liechtenstein 1-0, Andorra – Moldova 0-0

Tempo pieno! Croazia – Francia 1-1

È tutto finito, nessuno è in grado di ottenere un vincitore nonostante un frenetico incantesimo finale end-to-end dopo il livellatore di Kramaric.

92 minuti: Sucic perde una grande occasione! Correndo su un passaggio filtrante davanti a Kimpembe, l’adolescente può tirare o crossare, ma non fa né abbastanza bene, trascinando il suo sforzo ben a lato.

90 minuti: Clauss, cercando di fare ammenda per aver subito quel rigore, vede il suo cut-back su Rabiot cancellato. Quattro minuti aggiunti.

88 minuti: Uffa! La Croazia ha quasi portato la vittoria alla Francia qui. Una scivolata difensiva lascia Griezmann nell’uno contro uno e Livakovic è fuori dalla sua linea, ma taglia la sua distanza e Griezmann ha brevemente una porta aperta a cui mirare. La palla però gira solo un po’ fuori e con un difensore che torna indietro, il suo tiro dalla distanza va alla deriva.

86 minuti: I cambi d’attacco della Croazia hanno funzionato a meraviglia e quasi ne hanno un altro qui! Orsic carica in avanti, i difensori francesi indietreggiano e spara un basso tiro sul primo palo che Maignan fa benissimo a parare via…

È a reti inviolate tra Austria e Danimarca a Vienna dopo 15 minuti. Ah beh, almeno le luci sono accese.

84 minuti: La Francia ha guidato la Danimarca 1-0 e ha perso: potrebbe succedere di nuovo? Kimpembe tradisce un po’ di tensione, facendo sbattere Sucic a centrocampo e guadagnandosi il cartellino giallo.

OBIETTIVO! Croazia – Francia 1-1 (Kramaric penna 82′)

Kramaric lo prende, aspetta che Maignan si muova e lancia la palla nell’altro angolo. Un regalo di Clauss e la Croazia è livellata!

Penalità alla Croazia! L’arbitro indica il dischetto dopo che i talloni di Kramaric sono stati fermati da Clauss, pochi secondi dopo l’intervento del difensore. Ma no – ora ha fischiato per un fuorigioco nell’accumulo. Il VAR dà un’altra occhiata – e il rigore è dato!

79 minuti: Modric esce, sostituito da Luka Sucic del Salisburgo. In campo anche Nikola Vlasic del West Ham, in sostituzione di Kovacic. Per la Francia, Jonathan Clauss sostituisce Diaby.

75 minuti: Grande occasione per la Francia, che fa scattare di nuovo quel traballante fuorigioco croato. Griezmann è nello spazio alla destra della porta, ma il suo tiro viene respinto da Livakovic, che poi raccoglie il suo tentativo di cross verso Nkunku.

Al via Austria-Danimarca!

Le squadre hanno preso il via a Vienna, con soli 90 minuti di ritardo sul programma.

I tifosi austriaci aspettano nell'oscurità prima che il potere venga ripristinato.
I tifosi austriaci aspettano nell’oscurità prima che il potere venga ripristinato. Fotografia: Christian Hofer/Getty Images

70 minuti: Modric fa un cameo abbagliante, scivolando nello spazio al limite dell’area e curvando un tiro in porta. Maignan riesce a spingerlo via.

67 minuti: Entra Kramaric per Budimir, che nel primo tempo ha perso una discreta occasione e da quando è svanito…

“A quanto pare l’Austria-Danimarca inizierà alle 22:15”, afferma Lars Bøgegaard. Quindi da un momento all’altro, allora.

Anche la Croazia apporta alcune modifiche, con Mario Pasalic e Mislav Orsic al posto di Brekalo e Majer.

60 minuti: Cambiamenti per la Francia, con la nuova recluta di Villa Boubacar Kamara che sostituisce Tchouameni per il suo debutto in nazionale. Antoine Griezmann al posto di Ben Yedder, che ha fatto pochissimo ma ha impostato la porta.

58 minuti: La Croazia sta ancora spingendo in avanti, ma continua a lottare per trovare una punta di diamante. Budimir prova ad arrivare sulla fine di un cross, ma viene schierato bene da Kimpembe.

Stiamo ancora aspettando di vedere se la partita potrà prendere il via a Vienna. Questa è la notizia che state tutti aspettando con ansia, vero?

OBIETTIVO! Croazia – Francia 0-1 (Rabiot 53′)

La Croazia aveva iniziato il primo tempo in attacco, ma è la Francia a passare in vantaggio. Adrien Rabiot si aggancia al passaggio filtrante di Ben Yedder sulla sinistra e lancia la palla per la prima volta sul primo palo!

Adrien Rabiot (al centro) festeggia il suo gol di apertura.
Adrien Rabiot (al centro) festeggia il suo gol di apertura. Foto: Milan Sabic/Pixsell/MB Media/Getty Images

OBIETTIVO! Islanda – Albania 1-1 Jon Dagur Thorsteinsson ha pareggiato da calcio d’angolo in Lega B, Gruppo 2. Quel girone, tra l’altro, è un affare a tre squadre con la Russia squalificata. Israele è l’altra parte del gruppo.

Sbirciare! Il secondo tempo è in corso a Spalato. Nessun cambiamento per nessuna delle due parti, il che è una sorpresa.

“Guardabile?!” soffia John Ryan. “Ci sono stati tre spari, è brutale. Porta avanti la prima scelta della Francia a tre a metà tempo o questo caos richiederà più di 90 minuti della nostra vita che non torneremo mai più”.

Voglio dire, non lo è inguardabile…

È anche l’intervallo a Reykjavik, dove L’Albania guida l’Islanda 1-0. Altrove: Bielorussia – Azerbaigian 0-0, Slovacchia – Kazakistan 0-1, Andorra – Moldova 0-0.

Metà tempo! Croazia 0-0 Francia

Una divertente metà del calcio finisce a reti inviolate, con Christopher Nkunku che vede uno sforzo annullato e le occasioni respinte da entrambe le squadre.

Ancora non in corso a Vienna, dove ormai è calato il buio. Ti chiedi se quel gioco inizierà del tutto, in questa fase. Nel frattempo ad Andorra, Victor Stina della Moldova è stato espulso, dando ai padroni di casa la possibilità di una vittoria famosa.

40 minuti: La scivolata di Vida sfiora il passaggio di Diaby su passaggio di Nkunku, ma l’esterno porta palla un po’ troppo a lato e Livakovic salva da angolo. Pochi istanti dopo, Tchouameni colpisce dalla distanza e costringe il portiere croato a un’altra parata vivace.

OBIETTIVO! Islanda – Albania 0-1 Taulant Seferi porta a casa la palla portando l’Albania in vantaggio a Reykjavik.

NESSUN OBIETTIVO! Nkunku pensa di aver tirato in avanti la Francia, ma dopo un controllo VAR a bordo campo, l’arbitro esclude il fuorigioco!

Abbiamo un obiettivo! Il Kazakistan guida la Slovacchia 1-0 a Trnava. Aslan Darabayev è l’uomo a referto. Tornato a Spalato, Brozovic viene penalizzato per aver fatto sbattere lo sfortunato Nkunku.

23 minuti: Nkunku può continuare, il che sarà un sollievo per i suoi numerosi corteggiatori estivi a livello di club. Il calcio di punizione viene sferrato verso un altro ricercato, Tchouameni, che devia il suo tiro a lato sul secondo palo.

20 minuti: Vida va nel libro per una pesante sfida su Nkunku, che è ancora a terra tenendosi la gamba. È stato un trucco goffo, ma aggravato dal campo, con gli stivali dell’attaccante francese che si sono impigliati in superficie.

Ancora nessun calcio d’inizio a Vienna, con il problema che sembra estendersi a un’ampia area oltre lo stadio. È a reti inviolate in tutte le partite in corso; all’inizio della Lega D, Lettonia battere il Liechtenstein 1-0.

L'allenatore dell'Austria Ralf Rangnick attende pazientemente a Vienna.
L’allenatore dell’Austria Ralf Rangnick attende pazientemente a Vienna. Fotografia: Christian Bruna/EPA

La configurazione francese sembra piuttosto fluida, con Digne che cade nel terzino sinistro fuori palla. Stanno anche giocando una linea molto alta, e qui gli costa quasi perché un semplice passaggio filtrante mette Budimir in mezzo. Prova a tirare fuori dalla porta Maignan, ma il portiere resta fermo e blocca il tiro.

Inizio posticipato Austria-Danimarca

Una partita non è iniziata in tempo: la partita di Vienna è stata posticipata a causa di un’interruzione di corrente. Non si sa ancora quando, o se, prenderanno il via.

Sei minuti passati a Spalato, dove Majer ha appena trascinato a lato un tiro dall’angolo di Modric.

Le altre partite che inizieranno alle 19:45 sono Islanda – Albania (Lega B), Bielorussia – Azerbaigian e Slovacchia – Kazakistan (entrambe Lega C) e Andorra – Moldova (Gruppo D)…

Sbirciare! Stiamo per prendere il via a Spalato, Vienna e oltre.

Un fan a Spalato stasera mi ha inviato questa foto. I tifosi sono ancora in fila per entrare fuori terra, con il calcio d’inizio a meno di 15 minuti di distanza.

Ecco il viaggio di Ben Fisher nel Galles dalla natura selvaggia alla Coppa del Mondo:

Novità sulla squadra: Austria v Danimarca

Austria (4-1-4-1): Pentz; Trimmel, Posch, Alaba (c), Friedl; Selvaldo; Laimer, Schlager, Ljubicic, Baumgartner; Kalajdzic.

Sostituzioni: Lindner (GK), Fraisl (GK), Trauner, Danso, Arnautovic, Sabitzer, Weimann, Gregoritsch, Wöber, Onisiwo, Lainer, Lázaro.

Danimarca (4-2-3-1): Schmeichel (c); Andersen, Nelsson, Vestergaard, Maehle; Hojbjerg, Jensen; Kristensen, Eriksen, Braithwaite; Poulsen.

Sostituzioni: Iversen (GK), Vindahl-Jensen (GK), Delaney, Skov Olsen, Boilesen, Damsgaard, Billing, Stryger, Wass, Skov, Cornelius.

Non sono del tutto sicuro di come si organizzerà Didier Deschamps stasera: sembra un potenziale 3-5-2 con Digne e Diaby come terzini, ma l’Uefa lo ha come un 4-2-3-1 più convenzionale, con Rabiot che spinge in avanti.

Per i padroni di casa, Luka Modric è tornato nella formazione titolare e stasera vince la sua 150esima presenza con la sua nazionale. Anche l’attaccante dell’Osasuna Ante Budimir e l’esterno dei Rangers Borna Barisic vengono portati in squadra da Zlatko Dalic.

Novità squadre: Croazia – Francia

Croazia (4-3-3): Livakovic; Juranovic, Erlic, Vida, Barisic; Modric, Brozovic, Kovacic; Majer, Budimir, Brekalo.

Sostituzioni: Labrovic (GK), Ivusic (GK), Vrsaljko, Sutalo, Pongracic, Kramaric, Vlasic, Sucic, Pasalic, Jakic, Orsic, Ivanusec.

Francia (3-5-2): Maignan; Pavard, Saliba, Kimpembe; Diaby, Guendouzi, Tchouaméni, Rabiot, Digne; Nkunku, Ben Yedder.

Sostituzioni: Lloris (GK), Areola (GK), Konaté, Koundé, Griezmann, Mbappé, Coman, Kamara, Clauss, Benzema, Lucas Hernandez, Theo Hernandez.

Preambolo

La terza edizione del Lega delle Nazioni è un affare a tutto gas: le ultime quattro saranno fissate entro settembre e quattro dei sei turni delle partite del girone si giocheranno nell’attuale finestra di due settimane. Ci sono già stati alcuni risultati accattivanti, che hanno lasciato le grandi squadre nel giro di pochi giorni per cambiare le cose e ottenere una sorta di slancio prima della Coppa del Mondo di novembre in Qatar (sì, sta succedendo davvero).

Francia, i detentori della Nations League, sono una di queste squadre: la sconfitta casalinga contro la Danimarca, compagna del girone della Coppa del Mondo, li ha messi in difficoltà prima della partita di stasera a Spalato. Lo stesso vale per i loro ospiti, Croazia, che sono stati battuti 3-0 dall’Austria di Ralf Rangnick. Sarà una lunga strada da fare per chi perde questa replica dell’ultima finale di Coppa del Mondo maschile nel 2018, che onestamente si sente circa 10 anni fa, vero?

Nel frattempo, Austria e Danimarca si incontrerà a Vienna in una battaglia per il controllo di *assegni note* Gruppo A1. La squadra di Kasper Hjulmand sembra pronta a sostituire la Croazia come squadra che ogni esperto sceglie per “correre” alla Coppa del Mondo. L’Austria non andrà in Qatar, ma si potrebbe obiettare che il loro primo risultato con Rangnick è stato più impressionante di qualsiasi cosa abbia fatto al Manchester United.

Ma aspetta: c’è di più! In Lega B, l’Islanda ospita l’Albania… OK, potrebbe non esserci di più. Dovrebbe comunque essere divertente. Calcio d’inizio delle partite di stasera: 19:45 (BST).

Leave a Reply

Your email address will not be published.