Finali NBA: Gary Payton afferma che i Warriors devono giocare a Gary Payton II in Gara 2 e potrebbe realizzare il suo desiderio

Il Golden State Warriors e i loro fan stanno ancora provando lo shock del blitz del quarto quarto Boston Celtics caduto su di loro nella sconfitta per 120-108 di giovedì in Gara 1 del 2022 NBA Finale. Boston ha superato i Warriors 40-16 nel frame finale, abbattendo un record NBA di nove triple.

La difesa dei Warriors è stata solida per gran parte della notte, in particolare sull’attaccante dei Celtics Jayson Tatum, che è stato trattenuto a 12 punti su 3 su 17, ma lo sbarramento del quarto quarto è stato tanto un prodotto della scarsa difesa di Golden State quanto è stato il tiro caldo di Boston. Ala celtica Jaylen Brown è riuscito a penetrare nella corsia, facendo crollare la difesa e creando tiri aperti.

Gary Payton, membro della Hall of Famer e dell’NBA 75th Anniversary Team, che venerdì ha parlato con CBS Sports in un’intervista video, ha un’idea abbastanza chiara di come i Warriors possano risolvere i loro problemi difensivi per la partita di domenica 2: gioca a suo figlio, Gary Payton II. Il giovane Payton è stato un sostenitore difensivo dei Warriors per tutta la stagione ed è stato indicato come disponibile per Gara 1 per la prima volta da quando si è fratturato il gomito sinistro all’inizio delle semifinali della Western Conference. Nonostante la sua disponibilità, Payton II non ha partecipato all’apertura di giovedì, il che ha confuso suo padre.

“Non dovrebbero rivelare che è disponibile. Se non pensi che sia pronto, non dire ‘disponibile’, mettilo in abiti da strada”, ha detto Payton a CBS Sports. “Perché indossarlo? Non capisco. Questo è un mistero per me, ma questa è la loro decisione.

“… sono contento che gli sia stata data un’opportunità e la possibilità di salire su quel palco. Ora l’opportunità è che lo staff tecnico dei Golden State Warriors prenda la decisione di metterlo in gioco. Ne hanno solo un paio a sinistra. Mettilo dentro. … Lo ha fatto per te tutto l’anno. ”

L’allenatore dei Warriors Steve Kerr ha detto sabato che lui e lo staff di allenamento non si sentivano a proprio agio con Payton II che giocava minuti estesi in Gara 1 in questa fase del suo recupero. Se si fosse verificata una situazione in cui i Warriors avessero bisogno di uno stop difensivo, Kerr avrebbe potuto rivolgersi a Payton II, ma le cose non sono andate in quel modo. Per il gioco 2, tuttavia, Kerr ha detto che si aspetta che Payton II sia disponibile per più tempo di gioco.

“Sono disponibile, pronto per partire. Sto solo aspettando la chiamata”, ha detto Payton II ai giornalisti sabato. “… provo a dire [Kerr] Sono pronto ogni giorno. Speriamo che prima o poi si svilupperà”.

L’anziano Payton ha molta esperienza nelle finali NBA. I suoi Seattle SuperSonics hanno preso Michael Jordan e il Chicago Bulls a sei partite nelle finali del 1996, e ha vinto un campionato a 37 anni con il Miami Heat nel 2006. Ex difensore dell’anno, Payton pensa che suo figlio possa svolgere un ruolo significativo nel limitare l’attacco dei Celtics.

“[Payton II] potrebbe avere un impatto come quello [Marcus] Smart ha fatto quando ha sbattuto [Stephen] Curry. Ha cercato di togliere Curry dal suo gioco, ecco cosa ha fatto. Ha iniziato a mettergli più pressione. Penso che devi fare più pressione su Brown, Tatum”, ha detto Payton a CBS Sports. “Devi convincere Brown a smettere di penetrare e fare le cose che farà. Devi mettere qualcuno lì dentro”.

Payton II era diventato una parte essenziale della rotazione dei Warriors in questa postseason, guadagnandosi un ruolo da titolare nelle prime due partite della Memphis Grizzly serie, ma si è infortunato dopo una dura caduta che ha segnato un flagrante fallo Dillon Brooks in Gara 2. Il gioco è valso a Brooks un’espulsione e una sospensione di una partita, creando anche un discorso sul fatto che fosse sporco. Kerr ha alimentato le fiamme delle polemiche dopo la partita dicendo che Brooks “ha infranto il codice” con il fallo duro. L’anziano Payton, che ha prosperato nel basket grintoso e fisico degli anni ’90 e dei primi anni 2000, non la vede in questo modo.

“È un gioco di basket. La gente deve rilassarsi. È solo basket, capisci cosa sto dicendo? Non è uscito e ha detto: ‘Sto per fargli del male.’ Non l’ho fatto”. Payton ha detto a CBS Sports. “Ora sarebbe stata una storia diversa se lo avesse spinto fuori dall’aria e avesse reso ovvio che stava cercando di ferirlo. Il ragazzino stava cercando di fare una giocata di basket. Ha incasinato e è saltato troppo tardi, ha colpito mio figlio alla testa. E quello che la gente non capisce, mio ​​figlio non è atterrato bene. Semplicemente non è atterrato bene. È stato solo uno strano incidente. “

Anche se il suo gomito non è completamente guarito, Payton II dovrebbe essere in grado di avere un impatto difensivo significativo. Ma offensivamente, soprattutto con i Celtics che rischiano di staccarsi da lui, deve essere in grado di farglieli pagare. Payton II è diventato un tiratore da 3 punti d’angolo del 39% in questa stagione ed è 4-6 dagli angoli in questa postseason. Deve essere in grado di abbatterli e potrebbe essere difficile se il suo gomito da tiro non è ancora del tutto a posto.

Indipendentemente dal fatto che il gomito di Payton II sia completamente guarito o meno, sembra sicuramente che ci sia un buon tiro che lo vedremo in Gara 2, e sarà una gradita aggiunta a un elenco di Golden State che deve affrontare quella che equivale a una partita da vincere Domenica.

“Il fatto che sia disponibile, so che deve essere pronto perché il suo numero potrebbe essere chiamato in qualsiasi momento”, ha detto Curry di Payton II sabato. “Deve diventare il GP che sappiamo che è. Può influenzare questa serie allo stesso modo. A guardia di Jaylen, a guardia di Jayson, a guardia di Marcus, a guardia di chi gli è stato chiesto di proteggere e ci dà un’enorme carica di energia, perché questo è cosa fa.”

Leave a Reply

Your email address will not be published.