Gli Avalanche dovrebbero essere preoccupati per la partita 6 contro i Blues?

Momenti dopo una devastante perdita di straordinari mercoledì, Nathan MacKinnon ha descritto la prospettiva di andare a St. Louis per Gara 6 come “un’enorme sfida”, ma ha detto che lui e i suoi compagni di squadra ne sono entusiasti. Il Valanga hanno ancora due possibilità di ottenere l’unica vittoria necessaria per mandarli alle finali della Western Conference, la prima delle quali arriva venerdì.

Niente di tutto ciò rende più comprensibile il crollo della squadra in Gara 5, ma MacKinnon crede che Avalanche possa imparare da esso. E ne avranno bisogno o la perdita potrebbe perseguitarli per molto tempo.

“Questo dovrebbe rendere la nostra squadra un po’ più difficile, un po’ più grintosa in queste situazioni”, ha detto MacKinnon.

Ci sono stati molti segnali preoccupanti per gli Avalanche in Gara 5, che li ha visti perdere un vantaggio di 3-0 secondi nel periodo e un vantaggio di 4-3 a meno di un minuto dalla fine del regolamento. Ma c’erano anche ragioni per credere che il Colorado possa ancora battere il Blues.

Esaminiamo cinque di ciascuno.

Motivo di preoccupazione: Darcy Kuemperè il gioco

L’Avalanche ha rinunciato molto per acquisire Kuemper, inviando una scelta al primo round e Conor Timmins in Arizona quest’estate in cambio del netminder. E sebbene Kuemper sia stato un punto luminoso per l’Avalanche nella stagione regolare, ha avuto la sua peggior partita dei playoff contro il St. Louis in Gara 5, almeno per Evoluzione-Hockey Obiettivi salvati al di sopra della metrica prevista. Ha concesso 1,82 gol in più del previsto, secondo il sito, e ha tirato fuori costosi rimbalzi. In una partita decisa a tempo pieno, che tornerà a morderti.

L’allenatore di Avalanche Jared Bednar ha riconosciuto la dura notte di Kuemper, ma ha detto che era tutt’altro che l’unico giocatore di Avalanche ad avere prestazioni scadenti.

“Puoi raggrupparlo nella nostra squadra”, ha detto l’allenatore. “Non siamo stati abbastanza bravi, soprattutto nel terzo periodo”.

Kuemper ha un GSAx negativo in quattro dei cinque giochi di questa serie. Questa è una tendenza problematica che dovrà correggere se il Colorado diventerà una squadra da campionato. Ma non sta scuotendo la convinzione di Bednar di essere la migliore occasione per vincere della squadra, il che ha senso considerando il suo successo nella maggior parte della stagione. Gli è stato chiesto se avrebbe preso in considerazione l’idea di andare con il backup Pavel Francouz in Gara 6, Bednar ha risposto semplicemente.

“No.”

Motivo dell’ottimismo: playoff Nathan MacKinnon

MacKinnon ha fatto praticamente tutto ciò che era in suo potere affinché il Colorado vincesse mercoledì. Aveva quattro punti, una tripletta e probabilmente il miglior gol dell’intera postseason. I Blues avevano limitato la stella del Colorado a tre assist nelle prime quattro partite della serie, ma Gara 5 lo ha visto trovare un ritmo. St. Louis non ha avuto risposta. E sebbene MacKinnon fosse deluso dopo la sconfitta di mercoledì, ha proiettato fiducia.

“Dobbiamo continuare a giocare e rimanere aggressivi”, ha detto. “Questo è quello che faremo venerdì.”

MacKinnon è fino a 82 punti di playoff in carriera in 59 partite. Ha attraversato la barriera degli 80 punti in Gara 5, pareggiando Sidney Crosby per il quarto minor numero di partite necessarie per raggiungere il bersaglio. Solo Wayne Gretzky, Mario Lemieux e Jari Kurri hanno raggiunto 80 punti più velocemente.

Motivo di preoccupazione: Roberto Tommaso andare

Il 22enne Thomas ha avuto una buona stagione per il St. Louis, registrando 77 punti in 72 partite. Ma non aveva trovato il suo gioco all’inizio di questi playoff, non riuscendo a segnare nelle prime 10 partite dei Blues e ottenendo solo tre assist.

Tutto è cambiato nel terzo periodo di gara 5. Thomas ha segnato due gol, compreso il pareggio a 56 secondi dalla fine. Vladimir Tarasenko segnato, anche. L’Avalanche aveva precedentemente bloccato entrambi i giocatori, ma se stanno andando per i Blues, St. Louis è molto più difficile da battere.

Motivo dell’ottimismo: rigori migliorati (almeno quattro contro cinque)

Il Colorado è andato 3 su 3 all’uccisione di rigore mercoledì, un grande miglioramento rispetto a Gara 4, che ha visto i Blues segnare due gol in power-play nel secondo periodo. Bednar ha detto che il team ha apportato modifiche durante l’intervallo quella notte e che quelle modifiche sembrano aver funzionato.

“Il PK sapeva che dovevamo essere migliori”, ha detto Darren Helm, che mercoledì ha giocato quasi quattro minuti a mano corta. “Ho guardato un po’ più di video e preparato in modo leggermente diverso. I ragazzi stanno dando il massimo, sacrificando i loro corpi, bloccando i colpi. Questo è ciò di cui abbiamo bisogno per andare avanti”.

Detto questo, il Colorado ha lottato quando i Blues hanno tirato fuori il portiere, non riuscendo a far uscire il disco dalla zona difensiva a cinque contro sei, il che ha portato Thomas a segnare il gol del pareggio.

Motivo di preoccupazione: incapacità di mettere via i giochi

Il Colorado aveva un vantaggio di tre gol in Gara 4, ma ha permesso ai Blues di ridurlo a un colpo di testa nel terzo periodo. Anche in gara 1, che l’Avalanche ha vinto ai tempi supplementari, il Colorado non è riuscito a finire una miriade di occasioni da gol e ha battuto i Blues nei tempi regolamentari.

Poi c’è stato il crollo di mercoledì. Che si tratti di allontanarsi dal loro gioco o di spingere i Blues, l’incapacità del Colorado di mettere via le partite è il motivo per cui la serie è ancora in corso.

Motivo dell’ottimismo: successo su strada in questi playoff

Gli Avalanche sono stati una buona squadra in trasferta in questi playoff, vincendo tutte e quattro le gare fuori dalla Ball Arena. Anche gli allenatori che hanno cambiato l’ultima linea in casa potrebbero importare meno che in altre serie, considerando che Bednar e l’allenatore dei Blues Craig Berube hanno, per la maggior parte, giocato le loro linee migliori l’una contro l’altra.

“È nel passato, ma ovviamente abbiamo avuto un certo successo lì”, ha detto MacKinnon a proposito di suonare a St. Louis. “Abbiamo sicuramente bisogno di uno sforzo migliore per un pieno 60.”

Motivo di preoccupazione: Samuel Girardl’assenza

Girard si è rotto lo sterno dopo aver preso un Ivan Barbashev colpito in gara 3. È fuori per i playoff e ha un effetto a cascata sull’intera formazione. Jack Johnson ora deve impiegare alcuni dei 20 minuti a partita che Girard stava giocando e, sebbene abbia avuto un buon debutto post-stagionale in Avalanche in Gara 4, ha avuto un punteggio di meno-1 in Gara 5 e l’Avalanche ha generato solo il 38,16% della quota di gol prevista con lui sul ghiaccio a cinque contro cinque, per Trucco delle statistiche naturali. Ha anche giocato cinque minuti in meno rispetto al successivo difensore più vicino, che non proietta fiducia da Bednar.

Bowen Byram, nel frattempo, ha avuto un bell’aspetto con più responsabilità. L’Avalanche ha generato quasi l’80 percento dei gol previsti mentre era sul ghiaccio.

Motivo dell’ottimismo: buono dopo le perdite

Il Colorado si impegna a non perdere due partite di fila. Per la maggior parte in questa stagione, la squadra è riuscita a evitarlo.

Dopo una serie di tre sconfitte consecutive all’inizio della stagione a ottobre, il Colorado ha perso più di una partita di fila solo cinque volte in questa stagione. Due di queste occasioni sono arrivate nell’ultimo mese, quando gli Avalanche stavano riposando i giocatori in preparazione per la postseason. A parte Girard, il Colorado sta vestendo un roster sano e una squadra con quel livello di talento non dovrebbe perdere tre volte di seguito.

Motivo di preoccupazione: esperienza

I Blues sanno vincere. Una buona parte del loro elenco ha vinto la Stanley Cup nel 2019, ma anche alcune delle loro altre aggiunte hanno un pedigree da campionato. Scadenza acquisizione Nick Leddy ha vinto la Coppa con Chicagoe così è stato Brandon Saad. Quindi, quando le loro spalle erano contro il muro in Gara 5, non hanno sussultato. Questo li renderà difficili da eliminare.

Motivo dell’ottimismo: il Colorado è stata la squadra migliore

Questa affermazione si applica sia alla stagione regolare che ai playoff. Gli Avalanche hanno chiuso con altri 10 punti in classifica nella stagione regolare e hanno superato il St. Louis per la maggior parte di questa serie. Dopotutto, gli Avalanche sono in vantaggio 3-2.

Dai un’occhiata a questi numeri cinque contro cinque, tutti tramite Natural Stat Trick:

  • Il Colorado ha il 57,74% della quota obiettivo prevista
  • Il Colorado ha avuto il 61,84% di possibilità di gol
  • Il Colorado ha avuto il 59,74% di possibilità di segnare ad alto pericolo

In sostanza, se gli Avalanche giocheranno come hanno fatto le prime cinque partite, saranno in grado di chiudere St. Louis. Se il loro gioco scivola, è lì che le cose potrebbero diventare rischiose, come mostrato nel crollo del gioco 5.

(Foto: Matthew Stockman / Getty Images)

Leave a Reply

Your email address will not be published.