Iga Swiatek supera Coco Gauff per vincere l’Open di Francia: NPR

La polacca Iga Swiatek reagisce sconfiggendo Coco Gauff degli Stati Uniti durante la finale femminile degli Open di Francia a Parigi sabato. Swiatek ha vinto 6-1, 6-3.

Christophe Ena/AP


nascondi didascalia

attiva/disattiva didascalia

Christophe Ena/AP


La polacca Iga Swiatek reagisce sconfiggendo Coco Gauff degli Stati Uniti durante la finale femminile degli Open di Francia a Parigi sabato. Swiatek ha vinto 6-1, 6-3.

Christophe Ena/AP

PARIGI — Iga Swiatek è imbattuta da febbraio e al momento sembra imbattibile, ora due volte campione dell’Open di Francia.

Coco Gauff, che è apparsa nella sua prima finale del Grande Slam a soli 18 anni, non ha mai avuto molte possibilità, come la maggior parte degli avversari contro Swiatek ultimamente.

La Swiatek in cima alla classifica ha battuto Gauff 6-1, 6-3 nella finale del Roland Garros sabato, aggiungendo al suo trofeo 2020 lì e allungando la sua serie di vittorie a 35 partite.

L’imbattibilità di Swiatek è pari a quella di Venus Williams nel 2000 come la più lunga di questo secolo.

Swiatek ora ha vinto i suoi ultimi sei tornei ed è 42-3 in questa stagione.

È emersa come una figura dominante nel tennis, con la 23 volte campionessa del Grande Slam Serena Williams fuori dai giochi per quasi un anno e la tre volte campionessa principale Ash Barty che ha annunciato a marzo si sarebbe ritirata all’età di 25 anni e abbandonano la classifica n. 1.

Ciò ha permesso a Swiatek di salire in cima alla WTA e ha dimostrato di essere una residente meritevole. La sua ultima sconfitta è arrivata a febbraio contro la campionessa del Roland Garros 2017 Jelena Ostapenko.

Swiatek ha un gioco che funziona su tutte le superfici, ma i suoi più grandi trionfi finora sono arrivati ​​sulla terra rossa.

Nella giornata più calda del torneo, la temperatura era di 82 gradi Fahrenheit (28 gradi Celsius) e mentre le previsioni prevedevano temporali, all’inizio c’erano solo alcuni sbuffi di bianco nel cielo blu sopra Court Philippe Chartrier.

Gauff non è partito nel migliore dei modi, un po’ di nervosismo iniziale che sarebbe comprensibile proveniente da qualsiasi giocatore al debutto in questa fase.

Il giocatore dall’altra parte della rete ha sicuramente avuto molto a che fare con il modo in cui sono andate le cose.

Swiatek ha rotto il servizio fin dall’inizio, con l’aiuto di Gauff, che ha messo un dritto in rete, ha commesso un doppio fallo – suscitando alcuni sospiri di “Awwwww” da una folla solidale – ha scaricato un dritto in rete e ha spinto un altro dritto lungo.

Quando il diritto in corso di lavorazione di Gauff l’ha tradita di nuovo, si è rotta di nuovo portandola sul 3-0 dopo soli 15 minuti di azione. Ben presto, il punteggio è stato di 4-0 a favore di Swiatek.

Non in tutti i casi, ovviamente, ma spesso gli spettatori del Roland Garros tendono a offrire il loro supporto agli sfavoriti e a qualunque giocatore sia in svantaggio in una determinata partita. Entrambi si applicavano a Gauff. Quindi c’era un eccesso di grida di “Allez, Coco!” Ci furono ripetute grida del suo nome di battesimo di due sillabe pronto per il canto. E un fan ha urlato “Coco, puoi farcela!”

Quando Gauff è salito sul tabellone tenendosi sul 4-1, gli applausi e il ruggito sono stati adatti alla cattura di un set, non semplicemente di una partita.

Mentre le cose sembravano allontanarsi da lei, Gauff le ha schiaffeggiato la coscia o si è coperta gli occhi, ha scosso la testa o ha alzato lo sguardo verso i suoi genitori sugli spalti.

Quello che non ha mai fatto è stato esitare o concedere qualcosa.

Gauff ha iniziato il secondo set rompendo per l’unica volta Swiatek, e poi tenendosi per salire sul 2-0. Potrebbe ora essere un concorso molto più vicino? Potrebbe Gauff spingere Swiatek al terzo set?

No. Swiatek ha rapidamente ricalibrato e riaffermato se stessa, rompendo per 2-all quando è tornata la propensione per gli errori di Gauff.

Swiatek non sta solo vincendo, ma sta vincendo facilmente, già accumulando 16 set presi da un punteggio di 6-0 nel 2022 – ed è solo all’inizio di giugno.

L’unico giocatore polacco a vincere un trofeo del Grande Slam in singolo, Swiatek lo fa con un mix di un dritto pesante carico di topspin, proprio come qualcuno che ammira molto, il 13 volte campione del Roland Garros Rafael Nadal, che affronterà Casper Ruud negli uomini l’ultima domenica – e una partita a tutto campo, piena di varietà e apprezzamento per l’impostazione delle mosse in anticipo durante un punto. Proprio come una giocatrice di scacchi, che è lei.

Swiatek ha anche altri attributi, come un forte gioco di gambe che le consente di giocare in difesa quando richiesto.

Un’altra chiave della presenza di Swiatek, e dell’aura in rapido sviluppo, è la sua calma in campo. Ha viaggiato in tournée con uno psicologo sportivo, che sabato era nel box degli ospiti di Swiatek, e lavora su vari elementi della sua vita professionale e personale.

Ciò include l’enfasi sul mantenimento della concentrazione e sulla definizione delle priorità, come la determinazione di essere ancora troppo nuova in tutta questa faccenda di tentare di vincere titoli del Grande Slam che ha deciso che era meglio non partecipare alla finale di Champions League a Parigi lo scorso fine settimana , qualcosa che ha fatto Nadal.

Leave a Reply

Your email address will not be published.