Il cofondatore di Microsoft Paul Allen possedeva 2 squadre sportive professionistiche prima di morire nel 2018. Le voci sul loro destino girano vorticosamente e ora il fondatore di Nike potrebbe pagare 2 miliardi di dollari per possederne una.

Paolo Allen

Paul Allen, proprietario dei Portland Trail Blazers, durante la seconda metà di una partita di basket NBA contro i Golden State Warriors nel gennaio 2017.Marcio José Sanchez/AP

  • Cresce la speculazione sul fatto che le squadre sportive professionistiche del defunto cofondatore di Microsoft Paul Allen potrebbero essere vendute.

  • Il fondatore della Nike, Phil Knight, ha già presentato un’offerta da 2 miliardi di dollari per i Portland Trail Blazers.

  • La fiducia di Allen ha svenduto altri beni, tra cui proprietà e uno yacht, dalla sua morte nel 2018.

Quando il cofondatore di Microsoft Paul Allen è morto nel 2018, ha lasciato una raccolta di risorse che vanno da proprietà multimilionarie a un megayacht di 414 piedi.

Sebbene gran parte di esso sia stato venduto negli anni successivi, rimangono due partecipazioni costose e di alto profilo: i Portland Trail Blazers della NBA e i Seattle Seahawks della NFL.

Il destino delle squadre sportive professionistiche di Allen non è stato chiaro dalla sua morte, quando la sua fiducia è passata nelle mani di sua sorella, Jody Allen. Jody Allen non ha rilasciato una sola intervista negli anni successivi, il che significa che ci sono pochi indizi sul futuro delle due squadre.

Ma la speculazione sta crescendo sul fatto che entrambe le squadre potrebbero essere svendute per rispettare i termini della proprietà di Paul Allen e svendute nel prossimo futuro. Con entrambe le squadre di valore pari o superiore a $ 2 miliardi, c’è un piccolo gruppo di magnati abbastanza ricchi da presentare un’offerta e un famoso dirigente ha già fatto un’offerta.

Ecco cosa sappiamo della tenuta di Allen e del futuro delle sue squadre.

Allen ha fatto fortuna costruendo Microsoft con Bill Gates

I fondatori di Microsoft Paul Allen e Bill Gates si guardano durante il panel nel 1987

Ann E. Yow-Dyson/Getty Images

Paul Allen e il suo cofondatore Microsoft, Bill Gates, si incontrarono al liceo e fondarono l’azienda nel 1975: fu Allen a coniare il nome “Microsoft”.

Allen lasciò l’azienda all’inizio degli anni ’80 dopo che gli era stato diagnosticato un linfoma non Hodgkins. Nei decenni che seguirono, trascorse il suo tempo come filantropo, donando milionie perseguire i suoi hobby, come esplorare relitti di navi, musica, collezionare arte e ville e, infine, acquistare i Blazers e i Seahawks.

Al momento della morte di Allen, Forbes ha piazzato il suo patrimonio netto a $ 20 miliardi.

Ha comprato i Portland Trail Blazers nel 1988

Due giocatori di basket cercano una palla da basket mentre Paul Allen guarda sullo sfondo

Il centro dei Portland Trail Blazers JJ Hickson, a sinistra, e l’attaccante degli Atlanta Hawks Al Horford combattono per la palla mentre il proprietario della squadra Paul Allen guarda sullo sfondo.Don Ryan/AP

Allen ha pagato $ 70 milioni per i Blazers alla fine degli anni ’80 e ha promesso di mantenere la squadra a Portland – oggi i Blazers sono del valore di $ 2,05 miliardisecondo Forbes.

Allen volava spesso da Seattle per sedersi a bordo campo alle partite dei Blazers, a volte con il suo cofondatore di Microsoft, Gates. All’inizio degli anni ’90, solo pochi anni dopo che Allen ha acquistato la squadra, i Blazers hanno raggiunto le finali NBA due volte in due anni, anche se la squadra non ha mai vinto un campionato sotto la sua proprietà.

I Blazers sono stati afflitti da sfide durante il mandato di Allen come proprietario, inclusi problemi di coaching, scambi sconsiderati, problemi finanziari con una nuova arena e, a metà degli anni 2000, un record di sconfitte che ha portato al crollo della partecipazione dei fan. Allen ha quasi venduto la squadra nel 2006, ma in seguito l’ha annullata: subito dopo, la squadra ha cambiato le cose, il giornalista Mike Tokito ha scritto su Forbes nel 2018.

“Una volta che possiedi una squadra per tutti gli anni che ho io, e fai il tifo per quella squadra per quel periodo di tempo, hai il tifo per i Blazers nel sangue”, ha detto una volta Allen a Tokito.

Allen ha preso i Seattle Seahawks nel 1996

Paul Allen detiene il trofeo del Super Bowl mentre indossa l'abbigliamento dei Seattle Seahawks

Il proprietario dei Seattle Seahawks Paul Allen alza il trofeo Vince Lombardi dopo che la squadra ha vinto il Super Bowl nel 2014.Ted S. Warren/AP

Allen ha acquistato i Seahawks nel 1997, pagando 194 milioni di dollari per la squadra della sua città natale.

La sua proprietà è nata dopo che l’allora proprietario Ken Behring ha riflettuto sul trasferimento della squadra a Los Angeles perché non poteva ottenere i finanziamenti pubblici di cui aveva bisogno per costruire un nuovo stadio per la squadra. Allen è intervenuto, acquistando l’opzione esclusiva per acquistare la squadra e mantenerla a Seattle, secondo il New York Times.

Allen in seguito ha speso centinaia di milioni di dollari per l’aggiornamento dello stadio e ha visto la squadra arrivare a tre Super Bowl, inclusa una vittoria nel 2014.

Ora del valore di $ 3,5 miliardi, i Seahawks sono i La dodicesima squadra più preziosa della NFLsecondo Forbes.

Allen è morto nel 2018 e i suoi beni sono stati lentamente svenduti

Paul Allen fa gesti alla folla mentre cammina sul campo dello stadio dei Seattle Seahawks

Paul Allen, proprietario dei Seattle Seahawks, prima di una partita contro i San Francisco 49ers nel 2010.Elaine Thompson/AP

Allen è morto il 15 ottobre 2018 a causa di complicazioni dovute al linfoma non Hodgkins.

“Mio fratello era un individuo straordinario a tutti i livelli”, Jody Allen ha scritto in una dichiarazione in quel momento. “In questo momento di perdita e dolore per noi – e per tanti altri – siamo profondamente grati per la cura e la preoccupazione che ha dimostrato ogni giorno”.

Dopo la morte di Allen, Jody Allen divenne capo della sua fiducia e subito dopo alcuni dei beni di Allen furono messi in vendita. Una proprietà di 120 acri in un ambito quartiere di Beverly Hills è stata venduta sul mercato per 150 milioni di dollari nel 2018: è stata quasi venduta al fondatore di Amazon Jeff Bezos e alla fine è stata acquistato dall’ex CEO di Google Eric Schmidt all’inizio di quest’anno.

Un’altra proprietà, la villa di Allen nella Silicon Valley, è stato lanciato sul mercato nel 2019 e venduto per $ 35,2 milioni all’inizio del 2020. E nel 2021, un acquirente ha sborsato per Il megayacht di Allen, Octopusche è stato quotato per $ 278 milioni.

Il resto della fiducia di Allen ora deve essere venduto, secondo i rapporti

Cartello fuori dall'arena Portland Trail Blazers decorata con cartelli

Un memoriale improvvisato per il proprietario dei Portland Trail Blazers Paul Allen fuori dall’arena della squadra nel 2018.Jaime Valdez-USA TODAY Sports/Reuters

John Canzano, uno scrittore sportivo e conduttore di talk show con sede a Portland, ha recentemente riferito che le vendite degli altri beni di Allen sono in linea con i termini della sua fiducia, che è stata fondata all’inizio degli anni ’90.

Canzano ha detto di aver parlato con persone che hanno familiarità con i termini che glielo hanno detto Allen voleva che il trust fosse liquidato dopo la sua morte e il denaro utilizzato per finanziare le cause che lo appassionavano, come la ricerca sul cervello.

“Niente di tutto questo è nell’aria”, gli ha detto una fonte. “Le istruzioni sono chiare: le franchigie sportive e tutto ciò che è nel trust devono essere vendute”.

I Blazers dicono che non sono in vendita, ma la squadra ha già un’offerta di alto profilo

Filippo Cavaliere

Christian Petersen/Getty Images

Canzano ha riferito che i Trail Blazers potrebbero essere messi all’asta nei prossimi sei-18 mesi – e gli offerenti stanno già precipitando.

Il New York Times ha riferito giovedì che il fondatore di Nike Phil Knight e Alan Smolinisky, un comproprietario dei Los Angeles Dodgers, ha presentato un’offerta superiore a $ 2 miliardi per comprare la squadra. Knight e Smolinisky hanno discusso con Jody Allen di una vendita nelle ultime settimane, secondo quanto riportato dal Times.

Un portavoce di Blazers ha confermato che Knight ha fatto un’offerta, ma ha aggiunto: “La squadra non è in vendita”.

Il futuro delle due squadre di Allen non è chiaro, ma potremmo vedere vendite importanti in futuro

Il proprietario dei Seattle Seahawks Paul Allen agita il cappello sul campo durante la partita

Il proprietario dei Seattle Seahawks Paul Allen saluta mentre è onorato per i suoi 20 anni di proprietà della squadra nel settembre 2017.Elaine Thompson/AP

Knight potrebbe non essere l’unico magnate degli affari in corsa per una delle squadre di Allen: ci sono solo così tante squadre sportive professionistiche e solo così tante persone o società di private equity attrezzate per fare un affare da un miliardo di dollari.

Canzano ha riferito che anche il miliardario Oracle Larry Ellison potrebbe prendere in considerazione l’acquisto dei Blazers. Il patrimonio netto di Ellison si aggira intorno ai 91 miliardi di dollari, e lui lo è provato multiplo volte in passato per acquistare un franchise NBA.

E il fondatore di Amazon Jeff Bezos, la seconda persona più ricca del mondo, lo è stato legato a quattro squadre della NFL negli ultimi anni. Sia i proprietari di squadre scontenti che i fan irriducibili hanno sperato in un salvataggio di Bezos, e diversi resoconti dei media hanno affermato che Bezos è interessato alla proprietà della squadra, anche se non lo ha mai confermato.

Secondo il Seattle Times, i Seahawks hanno anche affermato che non sono in vendita e non lo saranno nel prossimo futuro. Ma come riportato da ESPN Giovedì, “la convinzione è stata a lungo che le vendite dei Blazers e dei Seattle Seahawks della NFL facessero parte di un eventuale piano per la fiducia”.

Anche se non è chiaro quando e se questi franchise venderanno – e a chi venderanno – è probabile che le voci continueranno a girare solo sul futuro delle squadre di Allen.

Leggi l’articolo originale su Business Insider

Leave a Reply

Your email address will not be published.