Il creatore di una macchina da scrivere di Chicago Brandon Fiadino afferma che l’indignazione che circonda Moses Ingram e Obi-Wan Kenobi è “un’operazione di marketing della Disney”

Il creatore di Chicago Typewriter Brandon Fiadino ha recentemente reagito alla condanna dell’attore di Obi-Wan Kenobi Ewan McGregor nei confronti dei fan di Star Wars e alla recente controversia sull’attrice Moses Ingram come “operazione di marketing della Disney”.

Fonte: macchina da scrivere Chicago

L’attrice Moses Ingram ha iniziato la polemica quando ha parlato con L’indipendente rivelando che Lucasfilm le aveva detto di aspettarsi “abuso online razzista”.

Ha detto all’outlet britannico: “Era qualcosa a cui Lucasfilm si è effettivamente confrontato e ha detto: ‘Questa è una cosa che, sfortunatamente, probabilmente accadrà. Ma siamo qui per aiutarti; puoi farci sapere quando succede.’”

Ha anche notato che Deborah Chow e altri alla Lucasfilm stavano “mettendo in atto i sistemi adeguati, quindi mi sento al sicuro mentre facciamo il lavoro”.

“Certo che ci sono sempre sacche di odio”, ha aggiunto. “Ma non ho problemi con il pulsante di blocco.”

IMPARENTATO: Dopo aver approvato la definizione di razzismo di tutti i bianchi, Lucasfilm ha preparato l’attrice Moses Ingram contro il “contraccolpo razzista” al suo personaggio di Obi-Wan Kenobi

Reva (Moses Ingram) in OBI-WAN KENOBI di Lucasfilm, in esclusiva su Disney+. © 2022 Lucasfilm Ltd. & ™. Tutti i diritti riservati.

Ingram ha poi fatto l’assurda affermazione che “Obi-Wan porterà la maggior diversità che penso che abbiamo mai visto prima nella galassia”.

Ha aggiunto: “Per me, è atteso da tempo. Se hai droidi e alieni parlanti, ma non persone di colore, non ha alcun senso. È il 2022, lo sai. Quindi siamo solo all’inizio di quel cambiamento. Ma penso che iniziare quel cambiamento sia meglio che non averlo mai iniziato”.

LONDRA, INGHILTERRA – 12 MAGGIO: Moses Ingram partecipa alla fotocellula per la nuova serie limitata Disney+ “Obi Wan Kenobi” al Corinthia Hotel il 12 maggio 2022 a Londra, Inghilterra. Obi-Wan Kenobi sarà disponibile esclusivamente su Disney+ dal 27 maggio. (Foto di StillMoving.net per Disney)

IMPARENTATO: L’attrice di Obi-Wan Kenobi Moses Ingram condivide gli screenshot di “Abuse” che ha ricevuto

Poco più di una settimana dopo aver fatto questi commenti a The Independent, Ingram ha affermato di aver ricevuto centinaia di messaggi diretti tramite Instagram di abusi, anche se ne ha condivisi solo quattro e una miniatura di YouTube che fa riferimento a un film di South Park. Dei quattro DM ne condivideva solo uno qualificato come abuso.

Ancora più sospetto era che Ingram avesse pubblicato gli screenshot dei DM nel bel mezzo della notte, sincronizzandoli perfettamente in modo che i media lo avrebbero raccolto la mattina successiva che era proprio il martedì dopo il Memorial Day.

Il primo screenshot che ha condiviso diceva: “I tuoi giorni sono contati”.

Fonte: Mosè Ingram Instagram

Successivamente ne ha condiviso uno in cui un utente ha scritto: “Non sei il primo negro in Starwarss stupido”.

Fonte: Mosè Ingram Instagram

Il terzo diceva: “Fai schifo perdente. Sei una persona assunta per la diversità e non sarai amata o ricordata per questo ruolo da attore”.

Fonte: Mosè Ingram Instagram

IMPARENTATO: Secondo quanto riferito, la serie Ending To Obi-Wan Kenobi trapela online – È brutto come ti aspetti da Disney Star Wars

Il quarto screenshot era un’immagine della miniatura di YouTuber Mecharandom42 per il suo video che copriva i commenti di Ingram a The Independent.

Fonte: Mosè Ingram Instagram

Il quinto e ultimo è l’unico che mostra un vero abuso. Si legge: “’AYO KENOBI YOU AINT FINNA RUN FOREVER WHITE BOY” TORNA QUI’ – Terza sorella, Obi-Wan Kenobi. Ora sei stato convertito nel San Giorgio di Floydium di Star Wars, sei felice. Come cazzo fa un alieno a conoscere l’eutronica.

Fonte: Mosè Ingram Instagram

Accompagnando queste immagini, Ingram ha condiviso un videomessaggio. Ha iniziato: “Per farla breve. Ce ne sono centinaia. Centinaia. E vedo anche quelli di voi là fuori che si mettono un mantello per me. E questo significa davvero il mondo per me perché non c’è niente che nessuno possa fare al riguardo.

“Non c’è niente che nessuno possa fare per fermare questo odio”, ha ribadito. “Quindi mi chiedo quale sia il mio scopo nell’essere qui davanti a te a dire che sta succedendo. Non lo so davvero. Non lo so davvero. “

Ingram ha continuato: “Ma penso che la cosa che mi infastidisce è quella specie di questa sensazione che ho dentro di me che nessuno mi ha detto, ma questa sensazione del tipo, ‘Devo solo stare zitto e prenderla .’ Sai che devo solo sorridere e sopportarlo. E non sono fatto così”.

“Quindi volevo davvero solo venire, penso, e dire grazie alle persone che si sono mostrate per me nei commenti e ai posti in cui non metterò me stesso. E per il resto di voi siete tutti strani”, ha concluso.

IMPARENTATO: I punteggi del pubblico crollano per lo spettacolo di Obi-Wan Kenobi dopo il debutto dell’episodio 3

In risposta a ciò, l’account ufficiale di Star Wars ha reagito pubblicando su Twitter: “Siamo orgogliosi di dare il benvenuto a Moses Ingram nella famiglia di Star Wars ed entusiasti che la storia di Reva si svolga. Se qualcuno ha intenzione di farla sentire in qualche modo sgradita, abbiamo solo una cosa da dire: resistiamo”.

Fonte: Twitter di Star Wars

Hanno aggiunto: “Ci sono più di 20 milioni di specie senzienti nella galassia di Star Wars, non scegliere di essere razzista”.

Fonte: Twitter di Star Wars

IMPARENTATO: La star di Obi-Wan Kenobi Ewan McGregor sta dietro Moses Ingram dopo le sue affermazioni sul razzismo dei fan: “Se stai inviando i suoi messaggi di bullismo, non sei un fan di Star Wars nella mia mente”

McGregor avrebbe anche risposto tramite un video in auto dicendo: “Questo fine settimana, i fan di Star Wars hanno reso Obi-Wan Kenobi la premiere della serie originale Disney Plus più vista di tutti i tempi. E per questo direi un grande grazie. E questo dimostra solo cosa può fare questa famiglia quando ci uniamo tutti insieme”.

Poi si è rivolto ai post di Instagram di Ingram: “Tuttavia, sembra che alcuni dei fan di questa influente base di fan abbiano deciso di attaccare Moses Ingram online e inviarle i messaggi più orrendi e razzisti, e ne ho sentito alcuni stamattina e si è rotto il mio cuore.”

LONDRA, INGHILTERRA – 12 MAGGIO: (LR) Hayden Christensen, Moses Ingram ed Ewan McGregor partecipano alla fotocellula per la nuova serie limitata Disney+ “Obi Wan Kenobi” al Corinthia Hotel il 12 maggio 2022 a Londra, Inghilterra. (Foto di Gareth Cattermole/Getty Images per Disney) Obi-Wan Kenobi sarà disponibile esclusivamente su Disney+ dal 27 maggio.

“Moses è un attore brillante, è una donna brillante ed è assolutamente incredibile in questa serie. Porta così tanto in questa serie, porta così tanto in questo franchise, e mi ha fatto male allo stomaco sentire che stava succedendo”, ha continuato.

“Voglio solo dire, come attore protagonista della serie, come produttore esecutivo della serie, che siamo dalla parte di Moses. Amiamo Mosè. E se le mandi messaggi di bullismo, non sei un fan di Star Wars nella mia mente. Non c’è posto per il razzismo in questo mondo. E sono totalmente con Mosè”, ha concluso.

In risposta Fiadino, l’ideatore di Macchina da scrivere Chicago, ha scritto su Twitter, “Dov’era il video di Ewan McGregor quando Gina Carano veniva molestata su Internet? Luogo inesistente. Perché l’attuale indignazione è tutta un’operazione di marketing della Disney”.

Fonte: Brandon Fiadino Twitter

IMPARENTATO: YouTuber Overlord DVD Roasts Obi-Wan Kenobi dice che “non è niente di meno che l’ultimo Jedi tutto da capo”

Il collega romanziere e creatore di fumetti di Fiadino Jon Del Arroz, ora collaboratore di Bounding Into Comics, in precedenza aveva affermato che chiamare i propri fan razzisti era una strategia di marketing per Disney e Lucasfilm mentre promuoveva la loro iniziativa editoriale Star Wars: The High Republic.

Ha spiegato: “Questo è solo un espediente di marketing per la Disney alla fine della giornata perché non si parla di The High Republic che sia positivo. Nessuno è interessato ai fumetti. Nessuno è interessato ai libri. Nessuno è interessato allo spettacolo che discute di fumetti e libri. E quindi devono cercare di fare una sorta di causa al riguardo per interessare le persone. È una tattica stanca a questo punto”.

Reva (Moses Ingram) in OBI-WAN KENOBI di Lucasfilm, in esclusiva su Disney+. © 2022 Lucasfilm Ltd. & ™. Tutti i diritti riservati.

Cosa ne pensi dell’affermazione di Fiadino secondo cui l’indignazione e la controversia che circonda l’attrice di Obi-Wan Kenobi Moses Ingram è un’operazione di marketing?

PROSSIMO: Obi-Wan Kenobi Episode 3 batte gli ultimi Jedi come il peggior pezzo di Star Wars mai creato

Leave a Reply

Your email address will not be published.