Il misterioso segnale radio captato dallo spazio ha sconcertato gli astronomi

Strani impulsi dalle profondità dello spazio hanno portato gli astronomi a trovare un nuovo tipo di stella di neutroni (Credits: PA)

Gli astronomi hanno seguito un misterioso segnale radio dallo spazio fino alla scoperta di una stella di neutroni diversa da qualsiasi altra trovata in precedenza.

La storia inizia con Manisha Caleb, docente all’Università di Sydney.

Lei e i suoi colleghi stavano osservando la regione Vela-X 1 della Via Lattea, una parte dello spazio è a circa 1.300 anni luce dalla Terra.

Stavano usando il radiotelescopio MeerKAT in Sud Africa quando hanno notato uno strano lampo o “impulso” che è durato circa 300 millisecondi.

‘Il flash aveva alcune caratteristiche di una stella di neutroni che emette radio. Ma questo non era come niente che avessimo visto prima,’ lei disse.

Una stella di neutroni è i resti collassati di una massiccia stella supergigante. A parte un buco nero, sono gli oggetti stellari più piccoli e densi conosciuti dall’uomo.

Quando sono particolarmente densi, possono essere chiamati pulsar – e spesso emettono raffiche di onde radio che possiamo captare qui sulla Terra.

Il team ha utilizzato il radiotelescopio MeerKAT in Sud Africa per scoprire le esplosioni (Crediti: Getty Images)

‘La nostra osservazione ha mostrato PSR J0941-4046 [which is what they named the star] aveva alcune delle caratteristiche di un “pulsar” o addirittura di un “magnetar”. Le pulsar sono i resti estremamente densi di stelle giganti collassate che di solito emettono onde radio dai loro poli”, ha spiegato Caleb.

‘Mentre ruotano, gli impulsi radio possono essere misurati dalla Terra, un po’ come si vede un faro lampeggiare periodicamente in lontananza.

‘Tuttavia, il periodo di rotazione più lungo conosciuto per una pulsar prima di questo era di 23,5 secondi, il che significa che potremmo aver trovato una classe completamente nuova di oggetti che emettono radio. Le nostre scoperte sono pubblicato in astronomia naturale.’

All’interno di un cimitero di stelle

Oltre a trovare una stella di neutroni che emette impulsi diversi da qualsiasi cosa abbiamo visto prima, il team ha anche scoperto che si trova all’interno di un “cimitero” di stelle di neutroni.

Si ritiene che questa particolare regione dello spazio in cui esiste PSR J0941-4046 sia piena di stelle di neutroni alla fine del loro ciclo di vita.

L’impressione di un artista di come potrebbe apparire una stella di neutroni se fosse una magnetar (Credits: PA)

Alcuni di loro non sono così attivi, mentre altri potrebbero essere completamente morti e inerti.

“La PSR J0941-4046 mette alla prova la nostra comprensione di come nascono e si evolvono le stelle di neutroni”, ha affermato Caleb.

“È anche affascinante in quanto sembra produrre almeno sette forme di impulso nettamente diverse, mentre la maggior parte delle stelle di neutroni non mostra tale varietà. Questa diversità nella forma dell’impulso, e anche nell’intensità dell’impulso, è probabilmente correlata al meccanismo di emissione fisica sconosciuto dell’oggetto.’

Ti lasceremo a chiederti cosa intende per “meccanismo di emissione fisica sconosciuto”.

Calbe ha continuato: ‘Un particolare tipo di impulso mostra una struttura fortemente “quasi periodica”, il che suggerisce che un qualche tipo di oscillazione sta guidando l’emissione radio. Questi impulsi possono fornirci preziose informazioni sul funzionamento interno del PSR J0941-4046.

“Questi impulsi quasi periodici hanno una certa somiglianza con enigmatici lampi radio veloci, che sono brevi lampi radio di origine sconosciuta.

“Tuttavia, non è ancora chiaro se il PSR J0941-4046 emetta il tipo di energie osservate nei lampi radio veloci.”

Questa immagine raffigura una stella di neutroni con un disco di polvere calda che produce una firma a infrarossi attorno ad essa (Crediti: Space Telescope Science Institute)

Naturalmente, come per qualsiasi scoperta nello spazio profondo, gli scienziati sostituiscono semplicemente le risposte con più domande.

Da quanto tempo è attiva questa stella di neutroni? Ci sono altre stelle come questa nella galassia? È anche una stella di neutroni in senso classico o dobbiamo inventare un nuovo tipo di oggetto per classificarla?

“Rilevare fonti simili è difficile, il che implica che potrebbe esserci una popolazione non rilevata più ampia in attesa di essere scoperta”, ha affermato Caleb.

Ha concluso: “La nostra scoperta si aggiunge anche alla possibilità di una nuova classe di transitori radio: la stella di neutroni a periodo ultra lungo. Le future ricerche di oggetti simili saranno vitali per la nostra comprensione della popolazione di stelle di neutroni.’

DI PIÙ : Conseguenze “assolutamente massicce” del cambiamento climatico nelle Alpi visibili dallo spazio

DI PIÙ : Gli astronomi osservano la galassia più lontana mai avvistata

Leave a Reply

Your email address will not be published.