La giuria avvia le deliberazioni nella causa tra Johnny Depp e Amber Heard dopo 6 settimane di drammatica testimonianza

I giurati hanno iniziato le loro deliberazioni venerdì ion il processo per diffamazione civile tra attori Johnny Depp e la sua ex moglie Amber Heard, dopo sei settimane di drammi in tribunale che hanno aperto il sipario sul travagliato matrimonio delle star.

Depp ha citato in giudizio Heard per 50 milioni di dollari presso il Fairfax County Circuit Court della Virginia in un editoriale del dicembre 2018 che ha scritto sul Washington Post descrivendosi come “un personaggio pubblico che rappresenta abusi domestici”.

Il giudice Penney Azcarate ha dato alla giuria le sue istruzioni venerdì mattina, prima dell’inizio delle discussioni conclusive degli avvocati di Depp e Heard. Quando la giuria delibera, dovrà concentrarsi non solo sull’eventuale abuso, ma anche sul fatto che l’editoriale di Heard possa essere considerato legalmente diffamatorio.

L’articolo stesso si concentra principalmente su questioni politiche sulla violenza domestica, ma l’avvocato di Depp ha indicato due passaggi dell’articolo, oltre a un titolo online che secondo loro avrebbe diffamato Depp, anche se l’articolo non ha mai menzionato il suo nome.

“Non ha menzionato il suo nome. Non doveva”, ha detto l’avvocato di Depp Benjamin Chew. “Tutti sapevano esattamente di chi e di cosa stava parlando la signora Heard.”

Il caso di diffamazione Depp v Heard continua a Fairfax, in Virginia
Amber Heard testimonia durante il processo per diffamazione Depp vs Heard presso il Fairfax County Circuit Court di Fairfax, Virginia, USA, 26 maggio 2022.

PISCINA / REUTERS


Nel primo passaggio, Heard scrive che “due anni fa, sono diventato un personaggio pubblico che rappresentava gli abusi domestici e ho sentito tutta la forza dell’ira della nostra cultura”. Gli avvocati di Depp lo definiscono un chiaro riferimento a Depp, dato che Heard ha pubblicamente accusato Depp di violenza domestica nel 2016, due anni prima che scrivesse l’articolo.

In un secondo passaggio afferma: “Ho avuto il raro vantaggio di vedere, in tempo reale, come le istituzioni proteggono gli uomini accusati di abusi”.

Il titolo online recita “Amber Heard: ho parlato contro la violenza sessuale e ho affrontato l’ira della nostra cultura”.

Ha sentito “gli ha rovinato la vita dicendo falsamente al mondo che era una sopravvissuta agli abusi domestici per mano del signor Depp”, ha detto l’avvocato Camille Vasquez alla giuria in chiusura di discussioni.

Gli avvocati di Heard sostengono che Heard non può essere ritenuta responsabile per il titolo perché non l’ha scritto e che i due passaggi dell’articolo non riguardano le accuse di abuso in sé, ma come la vita di Heard è cambiata dopo averle fatte.

Heard ha presentato una domanda riconvenzionale di $ 100 milioni contro Depp dopo che il suo avvocato ha definito le sue accuse una bufala. Sebbene la domanda riconvenzionale abbia ricevuto meno attenzione durante il processo, l’avvocato di Heard Elaine Bredehoft ha affermato che fornisce alla giuria una strada per risarcire Heard per gli abusi che Depp le ha inflitto orchestrando una campagna diffamatoria contro di lei.

“Vi chiediamo di ritenere finalmente responsabile quest’uomo”, ha detto alla giuria. “Non ha mai accettato la responsabilità di nulla nella sua vita”.

Depp sentito querela
L’attore Johnny Depp testimonia durante un’audizione presso il Fairfax County Circuit Court di Fairfax, in Virginia, martedì 19 aprile 2022.

Jim Watson/AP


Depp dice di non aver mai colpito Heard e che lei ha inventato le accuse di abuso per ottenere un vantaggio nei procedimenti di divorzio. Ha detto di essere stato spesso aggredito fisicamente da Heard.

I giurati hanno visto più foto di Heard con segni e lividi sul viso, ma alcune foto mostrano solo un lieve arrossamento e altre sembrano mostrare lividi più gravi.

Vasquez ha accusato Heard di aver falsificato le foto e ha affermato che le prove che Heard ha abbellito alcune delle sue ferite è la prova che tutte le sue affermazioni di abuso sono infondate.

“O ci credi tutto o niente”, ha detto. “O è una vittima di abusi brutti e orribili, o è una donna disposta a dire assolutamente qualsiasi cosa”.

Nella chiusura di Heard, l’avvocato J. Benjamin Rottenborn ha affermato che il pignoramento sulle prove di abuso di Heard ignora il fatto che ci sono prove schiaccianti a suo favore e invia un messaggio pericoloso alle vittime di violenza domestica.

“Se non hai scattato foto, non è successo”, ha detto Rottenborn. “Se hai scattato foto, sono false. Se non l’hai detto ai tuoi amici, stanno mentendo. Se l’hai detto ai tuoi amici, fanno parte della bufala”.

E ha respinto il suggerimento di Vasquez secondo cui se la giuria pensa che Heard potrebbe abbellire un singolo atto di abuso, deve ignorare tutto ciò che dice. Ha detto che la denuncia per diffamazione di Depp deve fallire se Heard ha subito anche un solo episodio di abuso.

“Stanno cercando di indurti a pensare che Amber debba essere perfetta per vincere”, ha detto Rottenborn.

Rottenborn ha detto ai giurati che anche se tendono a credere all’affermazione di Depp di non aver mai abusato di Heard, non può comunque vincere la sua causa perché Heard ha il diritto del Primo Emendamento di pesare su questioni di dibattito pubblico.

Depp spera che il processo di sei settimane aiuti a ripristinare la sua reputazione, anche se si è trasformato in uno spettacolo di un matrimonio vizioso, con le telecamere in aula che catturano ogni svolta per un pubblico sempre più rapito mentre i fan pesavano sui social media e si mettevano in fila pernottamento per ambiti posti in aula.

Leave a Reply

Your email address will not be published.