La prestazione piatta dell’Inghilterra contro l’Ungheria e i suoi piccoli tifosi non ha lasciato una buona impressione

BUDAPEST, Ungheria — Se Inghilterra sono sbalorditi dal suono di circa 30.000 bambini e le loro vuvuzelascome faranno a gestire una temibile Allianz Arena contro Germania martedì sera?

La UEFA Nations League diventa insignificante nel contesto dell’estenuante fine del calcio nazionale appena passato e della Coppa del Mondo in Qatar alla fine di quest’anno, ma sabato Sconfitta 1-0 a Ungheria solleva solo ulteriori domande sul fatto che l’Inghilterra sia in grado di prosperare in modo coerente senza le comodità domestiche.

UEFA Nations League: streaming su ESPN+ (Stati Uniti)
Trasmetti in streaming ESPN FC ogni giorno su ESPN+ (solo USA)
– Non hai ESPN? Ottieni l’accesso istantaeo

Gareth Southgate ha parlato del problema con i suoi giocatori durante gli incontri di questa settimana, consapevole del fatto che solo 10 dei 23 convocati che hanno raggiunto le semifinali dei Mondiali 2018 in Russia sono in questo ultimo girone, la stragrande maggioranza dei quali ha raggiunto Euro 2020 dello scorso anno finale mentre si allenava alla base di St George’s Park e giocava a una sola partita da Wembley.

Queste erano certamente condizioni insolite. Una partita che avrebbe dovuto essere giocata a porte chiuse a causa delle sanzioni UEFA derivanti dal comportamento razzista e omofobo dei tifosi ungheresi a Euro 2020 è finita con una folla chiassosa in decine di migliaia mentre i padroni di casa hanno sfruttato una clausola nel regolamento. Gli scolari sono stati ammessi nella Puskas Arena – fino a dieci per adulto accompagnatore – e con le vuvuzelas in pronta consegna, hanno creato un frastuono che ricorda la Coppa del Mondo 2010 in Sud Africa.

A volte, l’Inghilterra sembrava la squadra disgiunta e sterile di quel torneo, incapace di generare alcuno slancio sostenuto in una partita in cui aveva un maggiore possesso ma ha creato poco di nota fino a una raffica tardiva dopo Domenico SzoboszlaiRigore al 66′.

“Sono molto difficili da abbattere e ci mancava mezzo metro in termini di vera incisività”, ha detto Southgate. “Penso che sia stato più il caldo che la durata della stagione. L’altro fattore è che non giochiamo insieme da tre mesi e abbiamo giocato tre partite in sei mesi.

“In queste quattro partite, stiamo cercando di bilanciare guardare le cose, scoprire i giocatori e provare [to] vincita. Forse non sono riuscito a trovare il giusto equilibrio oggi, ma abbiamo imparato molto da questo e devo accettare che non vincerai le partite e devi cavalcare le critiche che ne derivano con il apprendimento che dovrebbe aiutarci ulteriormente.

“Siamo delusi perché se vogliamo essere una squadra che arriva alle fasi finali di un Mondiale, questi sono i tipi di partite che dobbiamo vincere”.

Era strano sentire Southgate incolpare il caldo. Budapest si stava crogiolando al caldo – circa 26 gradi C al calcio d’inizio – ma la prima partita dell’Inghilterra agli Europei la scorsa estate è stata giocata a due gradi di altezza, una partita in cui ha battuto Croazia 1-0, e tali timori non fanno ben sperare per un Mondiale da disputare in uno stato del Golfo Persico, anche se a novembre e dicembre.

Southgate aveva ragione sul fatto che la formazione di partenza di sabato era in qualche modo lontana dal suo undici di prima scelta. Raheem Sterlingche si è dimostrato fondamentale per l’Inghilterra negli ultimi tempi, è stato un sostituto inutilizzato mentre Phil Foden è stato lasciato indietro dopo aver contratto il COVID-19 e Southgate ha nominato due esordienti con risultati contrastanti: Jarrod Bowen è iniziato particolarmente brillante ed è rimasta una delle minacce più potenti dell’Inghilterra Giacomo Giustino è stato tolto all’intervallo – Southgate in seguito ha citato un leggero problema al polpaccio – dopo un errore che si è mostrato come terzino sinistro. Jude Bellingham ha avuto la possibilità di impressionare a centrocampo ma non è stato in grado di iniettare il centrocampo progressivo passando molti si sentono assenti nella coppia preferita di Southgate di Declan Riso e Kalvin Phillips.

La stanchezza sarà un fattore in questo momento, ma l’Inghilterra non si è adattata al proprio ambiente qui. L’atmosfera atipica ha preso una piega oscura prima del calcio d’inizio quando i giocatori dell’Inghilterra sono stati fischiati da sezioni significative del giovane pubblico mentre si inginocchiava; lo scherno più acuto era un suono stridente in contrasto con i messaggi antirazzisti in mostra attraverso grandi striscioni situati sul lato opposto dello stadio.

“Dal punto di vista dello sviluppo, voglio e ho bisogno che la squadra giochi di fronte ai tifosi”, ha detto Southgate. “Ma ovviamente, non è questo il punto in questo caso. Quindi sono combattuto su ciò che abbiamo effettivamente ottenuto da questo e su quale avrebbe dovuto essere la realtà. Penso che abbia bisogno di alcune considerazioni senza dubbio.

“In effetti, l’atmosfera quando siamo arrivati ​​allo stadio, c’erano bambini in fila per le strade, era davvero amichevole. Ci salutavano quando uscivamo per riscaldarci. Ho pensato che ci fossero dei fischi di pantomima quando la nostra squadra è uscita riscaldarsi.

“Era diverso con la presa del ginocchio, ma mi è sembrato un’eredità pensando a me. Quello che direi è che lo sento ancora nei nostri stadi. Ecco perché lo facciamo e continuiamo a prendere quella posizione e lo faremo continua a farlo come una squadra”.

In campo, l’arbitro era sospetto. La decisione del calcio di rigore dell’Ungheria è stata morbida; Rece Jamesappena due minuti prima come sostituto, ha superato Zsolt Nagy quando è entrato in area ma non sembrava avere il controllo della palla, e Southgate comprensibilmente l’ha etichettata come una “decisione dura”.

Conor Coady ha lanciato un colpo di testa al 77′ di poco a lato, Harry Kane ha optato per un tiro addomesticato quando avrebbe potuto piazzare un passaggio Jack Grealish per un tap-in, e pochi minuti dopo il capitano dell’Inghilterra ha segnato un tiro basso di poco a lato mentre la partita ticchettava verso il tempo di recupero. Ma la migliore occasione è arrivata dall’altra parte tra tutto questo, Giordano Pickford parando Laszlo KleinheislerTiro diretto all’81° minuto Andras Schaferma ha fatto esplodere il rimbalzo sopra la traversa.

A quel punto, Southgate aveva abbandonato la sua forma 3-4-3 a favore del 4-3-3, e nessuno dei due sembrava convincente qui. In precedenza ha affermato che stavano lavorando su diversi piani tattici che avrebbero potuto causare problemi ai padroni di casa, ma quegli sforzi manifestamente falliti poiché l’Ungheria si è assicurata la prima vittoria sull’Inghilterra dal 1962.

Questo è indubbiamente il momento di sperimentare la Coppa del Mondo ancora a diversi mesi di distanza, e la Nations League è di per sé un esercizio utile, anche se in gran parte irrilevante, in particolare quest’anno. Ma Southgate si sarebbe aspettato di più dalla sua squadra qui, e la visita di martedì in Germania è in quel contesto un esame approfondito di quanto siano solide le loro possibilità in Qatar.

L’Inghilterra è giustamente giudicata in base a standard più elevati in questi giorni – la profondità del talento a disposizione di Southgate e le serie profonde negli ultimi due tornei lo richiedono – e sta diventando più facile sostenere che non sono sembrate convincenti in una partita contro avversari seri per alcuni tempo, forse non da quando ha vinto 4-0 su questo terreno lo scorso settembre.

La sconfitta di sabato potrebbe essere stata la prima in 90 minuti da novembre 2020, ma al di fuori di Euro 2020, quella serie di 23 partite ha compreso più partite contro pesciolini tra cui San Marino, Albania e Andorra, gonfiando artificialmente il senso di coerenza.

Niente di tutto ciò avrà importanza se l’Inghilterra raggiungerà il picco al momento giusto in Qatar, ma piuttosto che unirsi al coro lamentandosi del cambiamento senza precedenti che sta spostando una Coppa del Mondo nei mesi invernali, Southgate potrebbe attualmente essere grato dei tempi supplementari visti i miglioramenti che sono necessario.

Leave a Reply

Your email address will not be published.