La regina Elisabetta riappare alla celebrazione del giubileo

Segnaposto durante il caricamento delle azioni dell’articolo

LONDRA – La regina Elisabetta II ha detto di essersi sentita “umiliata” dopo di lei ha deliziato la folla domenica con un’apparizione a sorpresa sul balcone di Buckingham Palace, chiudendo le celebrazioni nell’ultimo giorno del suo giubileo.

Indossando un vestito verde brillante, la regina sorrise e salutò la folla sottostante. È uscita insieme al principe Carlo e sua moglie, Camilla, il principe William e sua moglie, Kate, e i loro figli George, Charlotte e Louis.

La Royal Marines Band ha suonato l’inno nazionale, “God Save the Queen”, con la folla che cantava mentre la regina guardava la vasta folla, che si estendeva a perdita d’occhio.

La regina è stata vista per l’ultima volta in pubblico giovedì, il primo giorno di festeggiamenti durante il suo Giubileo di platino da record. Dopo quell’apparizione, sempre sul balcone di Buckingham Palace, il palazzo ha rilasciato una dichiarazione in cui affermava che la regina si stava ritirando da alcuni eventi dopo aver provato “qualche disagio”. Tornò al Castello di Windsor, che ora è la sua base principale.

Al termine del lungo weekend giubilare, la regina ha inviato un messaggio di ringraziamento.

In una dichiarazione dal palazzo, cantata Elizabeth R., la regina ha detto: “Quando si tratta di come celebrare settant’anni come tua regina, non c’è una guida da seguire. È davvero una prima volta. Ma sono stato umiliato e profondamente commosso dal fatto che così tante persone siano scese in strada per celebrare il mio Giubileo di platino.

“Anche se potrei non aver partecipato a tutti gli eventi di persona, il mio cuore è stato con tutti voi; e rimango impegnato a servirti al meglio delle mie capacità, sostenuto dalla mia famiglia.

“Sono stato ispirato dalla gentilezza, dalla gioia e dalla parentela che sono state così evidenti negli ultimi giorni e spero che questo rinnovato senso di unione si farà sentire per molti anni a venire”.

L’apparizione domenicale della regina non era programmata. Ma i fan reali con gli occhi d’aquila al palazzo l’ultimo giorno dei quattro giorni di celebrazione hanno notato che la bandiera dello stendardo reale, sventolata solo quando il monarca è in residenza, è stata issata sopra Buckingham Palace nel pomeriggio.

Il palazzo aveva detto che ci sarebbe stata una “sorpresa” l’ultimo giorno, ma non era chiaro se quella sarebbe stata un’apparizione del monarca britannico di 96 anni, che si era ritirato da altri eventi.

È comunque riuscita a essere la protagonista di un concerto al palazzo sabato sera, con cui è apparsa in uno sketch filmato Orso di Paddington.

La folla si era radunata nel palazzo e nelle strade vicine domenica per il Jubilee Pageant, un carnevale che serpeggiava per le strade e includeva la Gold State Coach, un’elaborata carrozza che richiede otto cavalli per trainarla, e anche allora si muovono a piedi ritmo. Il filmato della regina è stato proiettato sui suoi finestrini, quindi sembrava che fosse seduta nella carrozza.

Harry e Meghan, il duca della duchessa del Sussex, non sono apparsi insieme ad altri reali durante i festeggiamenti domenica. Hanno mantenuto un basso profilo durante il lungo weekend del giubileo, facendo una sola apparizione pubblica durante un servizio di ringraziamento nella Cattedrale di St. Paul.

Nel frattempo, decine di migliaia di persone hanno preso parte a feste di strada nel fine settimana per il “Big Jubilee Lunch”, alcune delle quali si sono concluse presto a causa del clima britannico. Le feste di strada, una tradizione iniziata dopo la prima guerra mondiale, sono un appuntamento fisso durante le principali occasioni reali.

Buckingham Palace ha detto che più di 85.000 persone si sono iscritte per ospitare Big Jubilee Lunches, con il principe Carlo e Camilla che hanno indossato il sacco del cibo all’Oval Cricket Ground di Londra.

All’una nel sud-ovest di Londra, c’era molta bonomia quando i vicini prendevano parte a una gara di pasticceria. Non c’era alcun segno del Platinum Pudding – il dessert ufficiale dell’occasione, che richiede cinque ore di preparazione – ma c’erano truccabimbi e un po’ di badminton di strada. È apparso un camion dei pompieri locale e i vigili del fuoco hanno aiutato i giovani a innaffiare gli altri bambini, deliziando tutti.

Osservando la scena, Kwame Gyamfi, 43 anni, ingegnere progettista meccanico, ha affermato che le feste di strada, che non si verificano così spesso, “sono necessarie per riunire le persone. Le persone sono state rinchiuse per quasi due anni”, ha detto, riferendosi al coronavirus pandemia.

A Colchester, una città nel sud-est dell’Inghilterra fondata dai romani, c’era molta festa, in parte perché essendo una delle “città” più antiche d’Inghilterra, è stata insignita dello status di “città” in occasione del giubileo (che significa più fondi per le casse cittadine ).

Lin Gildea, una preside in pensione che organizzò uno dei Grandi Pranzi, sorrise con tranquilla soddisfazione mentre i vicini portavano piatti di Poppy Cake, Victoria Sponge, Chelsea Buns – e lattine di birra, bottiglie di spumante e bricco di tè.

E il cibo continuava ad arrivare, finché i tavoli non gemettero.

Gildea pensava che il Gran Pranzo fosse solo un altro regalo del monarca – un’opportunità per le persone di fare festa – e parlare dei valori immobiliari e dei tempi di spostamento.

“Non sono una grande realista, ma questa regina è una su un milione”, ha detto.

Leave a Reply

Your email address will not be published.