La star di “Tiger King” Doc Antle dovrà affrontare l’accusa di riciclaggio di denaro

MYRTLE BEACH, SC (AP) – Bhagavan “Doc” Antle, star di “Tiger King”, è stato arrestato dall’FBI e dovrebbe comparire in tribunale lunedì per affrontare l’accusa federale di riciclaggio di denaro, ha detto all’Associated Press una persona che ha familiarità con la questione.

Gli agenti federali hanno arrestato venerdì il controverso addestratore di animali selvatici e lo è stato in custodia al J. Reuben Long Detention Center di Conway, nella Carolina del Sud, per tutto il fine settimana.

Antle, il proprietario del Myrtle Beach Safari nella Carolina del Sud, è protagonista di “Tiger King: Murder, Mayhem and Madness”, una miniserie di documentari Netflix del 2020 incentrata sugli allevatori di tigri e sugli operatori di zoo privati ​​negli Stati Uniti. L’operatore dello zoo dell’Oklahoma Joe Exotic, anch’egli preso di mira per maltrattamenti sugli animali ed è stato condannato per un complotto per uccidere una rivale, Carole Baskin.

Le accuse contro Antle, 62 anni, avrebbero dovuto essere formalmente annunciate durante un procedimento giudiziario lunedì pomeriggio a Florence, nella Carolina del Sud. Le accuse si riferiscono ad accuse di riciclaggio di denaro, una persona che ha familiarità con la questione ha detto all’AP sabato. La persona non ha potuto discutere pubblicamente la questione e ha parlato con AP in condizione di anonimato.

I sostenitori dei diritti degli animali hanno accusato Antle di maltrattare i leoni e altri animali selvatici. È stato incriminato in Virginia nel 2020 con l’accusa di crudeltà sugli animali e traffico di animali selvatici.

A maggio, People for the Ethical Treatment of Animals ha chiesto all’IRS di sondare l’Antle’s Rare Species Fund, un’organizzazione no-profit che raccoglie fondi per la conservazione della fauna selvatica. La PETA afferma di aver utilizzato parte del denaro del fondo per sovvenzionare il suo sito di safari a Socastee, fuori Myrtle Beach.

“È giusto che “Doc” Antle sia dietro le sbarre dopo anni passati a rinchiudere gli animali in via di estinzione che usa nei servizi fotografici pacchiani. I suoi problemi legali stanno aumentando, poiché la PETA ha recentemente denunciato la sua apparente truffa di “beneficenza” e la fine del suo regno di terrorizzare i cuccioli di tigre non può arrivare abbastanza presto”, ha affermato Debbie Metzler, direttrice associata della PETA’s Captive Animal Law Enforcement divisione, in un comunicato.

Nel frattempo, in Virginia, Antle sta affrontando due conteggi per traffico di animali selvatici e cospirazione per traffico di animali selvatici, oltre a 13 reati minori per cospirazione per violare l’Endangered Species Act e accuse di crudeltà sugli animali legate al traffico di cuccioli di leone. Tali accuse dovrebbero essere processate il mese prossimo.

Antle ha una storia di violazioni registrate, che risale al 1989, quando fu multato dal Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti per aver abbandonato cervi e pavoni nel suo zoo in Virginia. Nel corso degli anni, ha più di 35 violazioni dell’USDA per maltrattamento di animali.

___

Lo scrittore dell’Associated Press Michael Balsamo a Washington ha contribuito a questo rapporto.

Leave a Reply

Your email address will not be published.