L’ospite di Disney World dice che le è stato chiesto di lasciare il parco o di acquistare una maglietta per abbinare il codice di abbigliamento

Una donna che ha visitato il Walt Disney World Resort afferma di essere stata “codificata” dal personale del parco a tema e il virale TikTok che descrive in dettaglio il presunto incidente ha portato a un dibattito più ampio sulla politica del codice di abbigliamento dell’organizzazione.

La creatrice di contenuti Nicole DeLosReyes ha fatto un viaggio in famiglia per la festa della mamma al resort di Orlando all’inizio di maggio, secondo TikTok. Lunedì 9 maggio, ha caricato un video su TikTok dicendo di essere stata allontanata da uno dei film Disney. parchi tematici.

“Ragazzi è successo. Mi sono vestito in codice alla Disney e mi è stato detto di andarmene o prendere una maglietta”, ha detto DeLosReyes nel filmato. “Quindi, ora prendiamo una maglietta.”

Nella clip di sette secondi, DeLosReyes ha mostrato ai suoi follower che indossava un top bianco con nodo sul davanti.

Il video ha raccolto oltre 7,9 milioni di visualizzazioni, 1,2 milioni di Mi piace e 4.240 commenti.

DeLosReyes non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento di Fox News Digital.

I commentatori sotto il video erano divisi sul fatto che fosse giusto respingere le persone per una maglietta.

Alcuni hanno affermato che la maglietta potrebbe essere considerata inappropriata per un luogo in cui sono presenti bambini, mentre altri non hanno riscontrato alcun problema con la maglietta che DeLosReyes ha scelto di indossare.

“La quantità di persone che sono d’accordo con la codifica dei vestiti Disney è pazzesca… Comunque sembravi una ragazza carina”, ha scritto un commentatore.

“Lo sei [sic] non è nemmeno così rivelatore… sanno che Ariel indossa un reggiseno a conchiglia, giusto?” Un altro commentatore ha scherzato.

“Hanno tutto pubblicato sul sito Web”, ha affermato un utente di TikTok. “Potresti andare a Disney Springs se fosse stato un grosso problema.”

“Non permettono che le cime siano tenute insieme da lacci/cordini [because] potrebbero rovinarsi o rimanere intrappolati in qualcosa durante le giostre”, ha ragionato un altro utente.

Fox News Digital ha contattato i rappresentanti dei Parchi Disney e La Walt Disney Company per chiarire la politica del codice di abbigliamento del parco a tema dell’organizzazione e come si collega alla maglietta scelta da DeLosReyes.

Sono stati richiesti anche i record di check-in di MagicBand per gli hotel e i parchi a tema Disney. Non è stata ancora ricevuta una risposta.

Alcuni commentatori hanno accusato DeLosReyes di aver violato intenzionalmente il codice di abbigliamento nel tentativo di ottenere una maglietta gratuita dopo che gli utenti di TikTok hanno rivelato l’anno scorso che i membri del cast a volte offrivano buoni di merchandising per coprire il costo delle nuove magliette a tema Disney.

DeLosReyes ha confutato quelle accuse di maglietta gratuita nella sezione commenti scrivendo: “Non l’ho fatto apposta. Non mi interessa una dannata camicia gratis, ho solo sprecato una vestibilità carina.

Ha anche negato di aver ricevuto una maglietta, che secondo lei è il motivo per cui è tornata in hotel per cambiarsi.

Tuttavia, un altro utente di TikTok ha affermato che DeLosReyes avrebbe dovuto avere diritto a una maglietta gratuita.

“Se stanno monitorando il tuo corpo, ti meriti la maglietta gratuita lol”, ha scritto l’utente.

DeLosReyes ha elaborato la sua esperienza e scelta di moda in un video di follow-up martedì 10 maggio, in cui ha detto che in realtà non era arrabbiata con Disney World.

La creatrice di contenuti Nicole DeLosReyes afferma di esserlo "vestito in codice" a Epcot sopra la camicia scelta.
“Le persone hanno opinioni. Le persone hanno delle politiche. Scusate se vi ho offeso ragazzi”, ha detto DeLosReyes.
TikTok/@nicole.delosreyes

“Ho più di 21 anni e io è andato a Epcot”, ha detto DeLos Reyes. “Non so se qualcuno di voi conosce Epcot, ma si può bere in tutto il mondo. Quindi, ci sono molti adulti che vengono cestinati”.

Ha aggiunto: “Era uno scherzo. Non ho avuto problemi con esso. Ho solo pensato che fosse divertente. Sono tornato al mio hotel, mi sono cambiato e sono tornato a Epcot.

Il giorno dopo, DeLosReyes ha risposto a un utente di TikTok per ribadire che non indossava la maglietta apposta. Ha recuperato la sua maglietta da quello che sembra essere un comò al Disney’s Beach Club Resort e ha mostrato come appariva un’ultima volta.

“Mi piace questa maglia e piaccio a questa maglia. La Disney non lo fa”, ha detto DeLosReyes. “Le persone hanno opinioni. Le persone hanno delle politiche. Scusate se vi ho offeso ragazzi”.

Non è chiaro se Walt Disney World Resort offre ancora abbigliamento per i trasgressori del codice di abbigliamento.

L’anno scorso, l’utente di TikTok Amanda DiMeo ha mostrato ai suoi follower che i membri del cast di Magic Kingdom le hanno permesso di ottenere una maglia dello spirito da $ 75 quando le hanno chiesto di cambiare il suo top “sotto il seno”.

DiMeo ha detto a Fox News Digital che il il limite del buono era di $ 50, ma un manager le ha permesso di ottenere una maglia di valore superiore. Da allora il video è stato visto 31,1 milioni di volte.

Il Walt Disney World Resort ha il suo attuale codice di abbigliamento pubblicato sul suo sito web di prenotazione viaggi.

L’abbigliamento che la Disney considera “inappropriato” e motivato dal fatto che “potrebbe comportare il rifiuto dell’ingresso” include l’abbigliamento che “espone porzioni eccessive della pelle”.

Altri stili sconsiderati includono “abiti eccessivamente strappati”; materiale discutibile con linguaggio o grafica osceni, compresi i tatuaggi; e costumi e maschere per gli ospiti di età superiore ai 14 anni.

“L’abbigliamento adeguato, comprese scarpe e camicie, deve essere indossato sempre”, afferma il codice di abbigliamento della Disney. “I parchi sono casual, ambiente orientato alla famiglia. Garantire che i parchi siano adatti alle famiglie è una parte importante dell’esperienza Disney. In questo spirito, vi chiediamo di usare la vostra discrezione e buon senso”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.