Mattel disegna la prima Barbie transgender dopo Laverne Cox

Segnaposto durante il caricamento delle azioni dell’articolo

La vincitrice di un Emmy, attrice e attivista per i diritti LGBTQ Laverne Cox è diventata la prima persona transgender ad avere una Barbie disegnata su di lei, in un momento in cui i sostenitori avvertono che i diritti transgender sono oggetto di attacchi legislativi negli Stati Uniti e all’estero.

Cox ha notato le sfide affrontate dalla comunità LGBTQ, in particolare per i giovani transgender, mentre promuoveva la bambola nello spettacolo “Today” della NBC questa settimana. “Spero che tutti i ragazzi che si sentono stigmatizzati quando la loro assistenza sanitaria è messa a repentaglio, la cui capacità di praticare sport [is curtailed]spero che possano vedere questa Barbie e provare un senso di speranza e possibilità”, ha detto.

I legislatori del GOP hanno depositato quasi 200 disegni di legge dello stato quest’anno che cercano di erodere le protezioni per i giovani transgender e gay o di limitare la discussione su argomenti LGBTQ nelle scuole pubbliche, ha riportato il Washington Post a marzo.

Cox, la cui svolta nella recitazione è arrivata in “Orange Is the New Black”, è una delle più importanti attiviste transgender del mondo occidentale e la sua capacità di andare “oltre le aspettative della società per vivere in modo più autentico” è stata elogiata dal produttore di Barbie Mattel. Cox ne ha parlato pubblicamente le sue lotte come una donna transgender nera e supportato altre persone trans che combattono contro le leggi restrittive.

Tinu Naija, un’appassionata di Barbie con sede a New York, ha detto di aver ordinato la bambola Cox – che arriva in un corsetto cremisi indossato sopra un abito e una tuta argentata – una volta che è stata annunciata. Non ha trovato la bambola un’esatta somiglianza di Cox, ma ha definito il simbolismo “monumentale”.

“L’inclusione di una personalità transgender sia per i bambini che per i collezionisti di bambole per adulti è rivoluzionaria”, ha detto Naija in un’intervista. “Questo è più grande persino della stessa Laverne Cox. Ciò si ripercuoterebbe per molte generazioni a venire”.

La Cox Barbie è attualmente tra le bambole più vendute su Amazon. (The Post è di proprietà del fondatore di Amazon Jeff Bezos.)

Aumentano i divieti per gli atleti transgender. Questi avvocati trans si stanno preparando a combattere.

Negli ultimi anni, gli stati con legislature a maggioranza repubblicana e governatori del GOP hanno cercato di limitare i diritti dei transgender. Un numero record di tali progetti di legge è stato introdotto nel 2021, secondo Human Rights Campaign, un gruppo di difesa.

Stati come Carolina del Sud, South Dakota e Arizona hanno leggi che vietano alle ragazze e alle donne transgender di competere in molte squadre sportive femminili. Il governatore dell’Oklahoma Kevin Stitt (R) firmato un disegno di legge di questa settimana che richiede agli studenti della scuola pubblica di utilizzare il bagno che corrisponde al sesso sui loro certificati di nascita.

L’Alabama ha cercato di rendere un crimine un’assistenza che afferma il genere, sebbene un giudice federale rapidamente bloccato che si muovono questo mese. La Corte Suprema del Texas ha recentemente emesso una sentenza sfumata sulla direttiva del governatore repubblicano Greg Abbott agli operatori del benessere dei bambini di indagare sull’assistenza ai minori che afferma il genere come “abuso sui minori”.

I sostenitori hanno criticato tali leggi per aver preso di mira un gruppo già emarginato. Il governatore dello Utah Spencer Cox (R) posto il veto un disegno di legge di un atleta transgender quest’anno, citando gli impatti sulla salute mentale che potrebbe avere sui giovani nello stato.

Più persone negli Stati Uniti si stanno identificando come transgender e non binari, dicono i sostenitori, ma un Pew Research Center indagine nel 2021 ha indicato forti divisioni di parte sul fatto che una maggiore accettazione da parte della società delle persone transgender fosse uno sviluppo positivo.

La battaglia per i diritti dei transgender si è diffusa anche in Australia, dove la candidata parlamentare conservatrice Katherine Deves è stato sconfitto nel fine settimana. La sua campagna è stata strettamente associata alle osservazioni anti-transgender che aveva fatto, incluso il confronto della procedura di riassegnazione di genere con la mutilazione. La sua perdita è stata “uno straordinario rimprovero della politica di divisione” tra il pubblico, Equality Australia disse.

Leave a Reply

Your email address will not be published.