Missione cargo SpaceX a terra per indagare su una possibile perdita di carburante – Spaceflight Now

Una nave cargo SpaceX Dragon si avvicina alla Stazione Spaziale Internazionale il 30 agosto 2021. Credito: NASA

SpaceX ha posticipato il lancio previsto per questa settimana di una missione cargo Dragon verso la Stazione Spaziale Internazionale per indagare su una possibile perdita rilevata durante il rifornimento della navicella spaziale a Cape Canaveral.

La navicella spaziale Dragon doveva essere lanciata venerdì mattina dal Kennedy Space Center della NASA in Florida. I funzionari non hanno fissato una nuova data di lancio target per la missione di rifornimento di SpaceX, ma un portavoce della NASA ha confermato che non si sarebbe verificata venerdì o sabato.

SpaceX ha rilevato “letture elevate del vapore” di monometil idrazina, o MMH, carburante in una “regione isolata” del sistema di propulsione del veicolo spaziale Dragon durante il caricamento del propellente prima del lancio di questa settimana, ha affermato la NASA in una dichiarazione.

Il rifornimento della navicella spaziale Dragon è uno dei passaggi finali per preparare la capsula per il volo e in genere avviene appena prima che SpaceX sposti la navicella sulla rampa di lancio per l’integrazione con il suo razzo Falcon 9.

La navicella Dragon ha serbatoi di propellente contenenti carburante idrazina e ossidante tetraossido di azoto. I due propellenti si accendono al contatto l’uno con l’altro, fornendo un impulso ai propulsori Draco della nave mercantile utilizzati per le manovre in orbita.

Ogni navicella Dragon ha 16 propulsori Draco, piccoli motori a razzo che generano circa 90 libbre di spinta. I motori Draco vengono utilizzati per bruciare la regolazione dell’orbita e controllare l’approccio del veicolo spaziale alla stazione spaziale, quindi sparare alla fine della missione per un’ustione da deorbita per guidare la capsula nell’atmosfera per il rientro e l’atterraggio.

Il team di elaborazione a terra di SpaceX, che lavora presso l’impianto di ristrutturazione Dragon presso la Cape Canaveral Space Force Station, ha scaricato carburante e ossidante dall’area del veicolo spaziale con letture elevate del vapore di idrazina, ha affermato la NASA.

Diverse fonti hanno detto a Spaceflight Now che una perdita di carburante di idrazina potrebbe essere il colpevole, ma la NASA ha affermato che l’origine del vapore non è stata ancora identificata.

“Una volta identificata la fonte esatta delle letture elevate e determinata la causa, i team congiunti della NASA e di SpaceX determineranno e annunceranno una nuova data di lancio target”, ha affermato la NASA in una nota.

La navicella spaziale Dragon assegnata alla prossima missione cargo è designata C208 nella flotta di capsule riutilizzabili di SpaceX. Il veicolo spaziale è già volato alla stazione spaziale due volte, l’ultima volta in una missione di rifornimento della durata di 32 giorni lo scorso agosto e settembre.

La prossima missione di rifornimento Dragon, nota come CRS-25, sarà il 25° volo cargo di SpaceX verso la stazione spaziale sotto contratto con la NASA.

La capsula Dragon della missione CRS-25 consegnerà più di 4.500 libbre di cibo, forniture ed esperimenti al laboratorio di ricerca orbitante.

Il veicolo spaziale traghetterà anche uno strumento di scienze della Terra alla stazione per monitorare la composizione minerale delle particelle di polvere nelle regioni desertiche di tutto il mondo. Sviluppato presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA, l’Earth Surface Mineral Dust Source Investigation, o EMIT, lo strumento è già agganciato all’interno del bagagliaio non pressurizzato della navicella spaziale Dragon per il viaggio verso la stazione spaziale.

Lo strumento EMIT verrà rimosso dal tronco del Dragone utilizzando il braccio robotico della stazione spaziale, quindi montato su una piattaforma sperimentale all’esterno del complesso. I dati raccolti dallo strumento aiuteranno gli scienziati a saperne di più su come la polvere sollevata nell’atmosfera dai deserti influisca sugli ecosistemi della Terra e sulla salute umana.

Mentre il lancio del cargo Dragon è in attesa, SpaceX sta portando avanti i piani per un altro lancio di Falcon 9 questa settimana con il satellite per comunicazioni egiziano Nilesat 301. Il decollo del Nilesat 301 è previsto mercoledì da Cape Canaveral durante l’apertura della finestra di lancio alle 17:04 EDT (2104 GMT).

E-mail l’autore.

Segui Stephen Clark su Twitter: @StephenClark1.

Leave a Reply

Your email address will not be published.