Misuratore BS per le ultime voci sul Draft NBA 2022 | Rapporto Bleacher

0 di 4

    David Sherman/NBAE tramite Getty Images

    Mancano meno di tre settimane al draft NBA 2022 quando finalmente vedremo dove atterreranno alcuni dei migliori giocatori come Jabari Smith Jr., Jaden Ivey, Dyson Daniels e altri.

    Potremmo anche assistere ad alcune attività commerciali tra i primi 10, in cui una franchigia come i Sacramento Kings, proprietari della scelta numero 4 in assoluto, probabilmente cercheranno di tornare ai playoff più velocemente di molte delle squadre che li circondano.

    Con tutte le voci e il rumore diffusi in questo periodo dell’anno, è tempo di separare la realtà dalla finzione con il misuratore BS mentre ci avviciniamo alla bozza.

1 di 4

    KeShawn Ennis/NBAE tramite Getty Images

    Inizialmente Daniels ha iniziato a comparire a metà del primo turno nelle prime bozze finte dopo aver trascorso la scorsa stagione con la G League Ignite. La sua mancanza di tiro esterno per una guardia (25,5 percento su tre) dà comprensibilmente preoccupazione alle squadre, anche se le dimensioni, la difesa e la regia di Dyson sembrano tutte pronte per l’NBA.

    Per le squadre al di fuori dei primi otto con il sogno di sbarcare la guardia australiana, tuttavia, Dyson potrebbe essere ormai lontano da tempo.

    Come quello di Bleacher Report Jonathan Wassermann ha scritto:

    “Le squadre hanno l’impressione che il ronzio di Daniels sia reale. Si dice che il suo massimale sia salito nella gamma n. 4-8 dopo aver misurato come un’ala (6’7½” con le scarpe), ha registrato la navetta più veloce della mietitrebbia correre, allestire una clinica di tiro convincente al suo giorno da professionista e impressionare nelle interviste. Il fatto che sia così versatile e intercambiabile tra le posizioni 1-4 elimina anche i problemi di adattamento con la maggior parte delle squadre”.

    Dopo essere stato quotato a 6’6″ la scorsa stagione, Daniels spingendo 6’8″ dovrebbe solo aiutarlo a salire di livello. Vedere il valore in una guardia combinata che può difendere alla maniera di Derrick White dei Boston Celtics è un buon progetto anche per i primi anni di Dyson in campionato.

    Le dimensioni di Dyson consentono a squadre pesanti come Sacramento Kings, Indiana Pacers e Portland Trail Blazers di sentirsi sicure nel prenderlo, così come a una franchigia come i Detroit Pistons, che potrebbero usare un altro regista accanto a Cade Cunningham.

    Misuratore BS: Basso. Dyson potrebbe non saltare un giocatore come Jaden Ivey o Keegan Murray, ma ora sembra probabile che atterrare nella gamma da 6 a 8.

2 di 4

    Patrick McDermott/Getty Images

    Anche se sembra che Jabari Smith Jr., Chet Holmgren e Paolo Banchero saranno i primi tre giocatori fuori dal tabellone, Ivey potrebbe saltare oltre uno dei grandi uomini d’élite?

    La star guard di Purdue è un ottimo candidato per diventare il numero 4 in assoluto ai Sacramento Kings (o chiunque scelga in quel punto, ma ne parleremo più avanti). Tuttavia, la sua proiezione di andare più in alto sembra improbabile per squadre come Orlando Magic, Oklahoma City Thunder e Houston Rockets, che l’anno scorso hanno trascorso tutte le prime sei scelte in guardia.

    Tuttavia, l’aggiunta di ancora più potenza di fuoco offensiva è sul tavolo per Houston.

    Come ESPN Jonathan Givony scrive: “Anche la candidatura di Ivey è allo studio qui, poiché si dice che l’idea di costruire probabilmente il campo di difesa più esplosivo della NBA sia intrigante per gli ottoni dei Rockets”.

    Dopo aver preso la guardia tiratrice Jalen Green con la seconda scelta assoluta nel 2021 e con un’altra giovane ala dominatrice della palla in Kevin Porter Jr., Ivey non sembra sicuramente la soluzione migliore per una squadra dei Rockets che potrebbe usare più aiuto in zona d’attacco.

    Christian Wood è all’ultimo anno di contratto, lasciando il centro del secondo anno Alperen Sengun come unico elemento costitutivo del grande uomo. Houston dovrebbe prendere chiunque sia rimasto tra Smith, Holgrem e Banchero e passare invece su Ivey.

    Misuratore BS: Alto. Ivey non si adatta a un elenco già pesante di guardie a Houston.

3 di 4

    Steve Freeman/NBAE tramite Getty Images

    Il draft diventa davvero interessante al numero 4, dove i Kings potrebbero prendere un numero di giocatori diversi o scambiare la scelta con l’aiuto di un veterano per andare all-in per un posto ai playoff del 2023.

    Un altro motivo per un potenziale scambio? Sacramento potrebbe non ottenere nemmeno tutte le informazioni che desiderano sui potenziali clienti che stanno osservando, osserva ESPN Jonathan Givony.

    “Inoltre, i Kings potrebbero non essere visti dagli agenti come la situazione più attraente per i loro clienti, il che potrebbe impedire loro di avere una visione completa delle loro opzioni in termini di allenamenti privati ​​e cure mediche. Questo è uno dei motivi per alcuni le squadre ritengono che questa scelta sia raggiungibile in uno scambio se è disponibile un veterano affermato che potrebbe aiutare i Kings a fare una spinta ai playoff”.

    Poche storie di successo sono emerse dalle scelte del draft di Sacramento poiché la franchigia ha armeggiato con gli allenatori e una siccità nei playoff di 16 anni. Tyrese Haliburton sembrava una scelta rara (12a assoluta nel 2020) che potrebbe trasformarsi in un pilastro del franchise e in realtà voler rimanere con i Kings, ma è stato scambiato solo un anno e mezzo nel suo contratto da rookie.

    Situazioni come questa potrebbero essere il motivo per cui Givony dice che gli agenti non vedono Sacramento come una situazione attraente.

    Anche la possibilità che i Kings scambino la scelta non è una novità.

    Rapporto Bleacher Jake Fischer in precedenza ha scritto che “c’è una forte convinzione tra le squadre rivali che Sacramento esplorerà lo scambio della quarta selezione, fuori dal draft interamente per un veterano dell’impatto o più avanti nella lotteria per ottenere un giocatore di rotazione contribuente nel processo”.

    Niente su queste voci che coinvolgono i Re dovrebbe sorprendere nessuno. Anche se potrebbero resistere e prendere un giocatore come Jaden Ivey, Keegan Murray o un’altra guardia / ala per adattarsi tra De’Aaron Fox e Domantas Sabonis, neanche uno scambio non scioccherebbe nessuno.

    Misuratore BS: Molto basso. Lo scambio di Haliburton potrebbe aver spaventato le squadre e probabilmente i Kings cercheranno di andare all-in per una corsa ai playoff la prossima stagione.

4 di 4

    Kevin C. Cox/Getty Images

    I Magic non mancano di grandi uomini di talento tra cui scegliere in cima al draft, con Jabari Smith Jr., Chet Holmgren e Paolo Banchero che hanno tutti un caso per diventare il numero 1.

    Mentre Holmgren sembrava il favorito nelle prime bozze finte con il suo potenziale difensivo d’élite, Orlando sarebbe ora incline a Smith, secondo SI Fastbreak’s Brett Siegel.

    “Quest’anno, non sembra esserci un favorito ‘chiaro’ su quale sia la migliore prospettiva complessiva nella classe draft, eppure i Magic si stanno concentrando su Jabari Smith Jr. da Auburn, fonti dicono a SI Fastbreak. “

    Smith era un tiratore esterno d’élite al college (42,0%) e ha le dimensioni (6’10”, 220 libbre) per essere anche un difensore di alto livello. Sarebbe una scelta degna con la prima scelta assoluta.

    Detto questo, non c’è ancora motivo per cui i Magic prendano una decisione.

    Orlando non dovrebbe escludere Holmgren o Banchero e dovrebbe anche ascoltare le offerte commerciali degli Oklahoma City Thunder e degli Houston Rockets – un accordo che li manterrebbe tra i primi tre – dovrebbero voler salire al numero 1.

    Anche se Smith finisce per essere la scelta per i Magic, non c’è motivo per cui dovrebbero alzare il cappello così presto.

    Misuratore BS: Alcuni BS qui. Orlando potrebbe eventualmente prendere Smith, ma non dovrebbero ancora farlo sapere a nessun altro mantenendo aperte tutte le opzioni.

Leave a Reply

Your email address will not be published.