Nella nuova stagione di “The Boys”, tutti si esauriscono e la società si blocca con l’assegno

Dal punto di vista di un estraneo, Annie January (Erin Moriarty), meglio conosciuta come Starlight, ha ottenuto tutto ciò che si era prefissata di fare. Non solo è un membro della squadra di supereroi più potente della Terra, i Sette, ma è stata nominata co-capitano da Stan Edgar (Giancarlo Esposito), il CEO della società proprietaria del team, Vought International.

In la terza stagione di “The Boys,Stan le assicura che questo dovrebbe metterla sullo stesso piano di Homelander, (Antony Starr), l’invincibile leader dei Sette, che sembra essere uno psicopatico. L’unica forza che tiene sotto controllo Homelander è l’adorazione dei fan: finché si sente amato, non ha motivo di soggiogare l’umanità.

Non dovrebbe essere un problema. Vought ha insinuato The Seven in ogni angolo della vita americana. I volti dei suoi eroi sono su imballaggi alimentari, giocattoli, vestiti, ovunque guardi. Recitano in programmi TV e film e canticchiano inni pop di successo.

Attraverso di loro, Vought influenza la politica del governo e punta al controllo dell’esercito. Cosa c’entra Annie con tutto questo? Questa è la domanda che si pone da quando si è unita alla squadra, sperando di usare la sua posizione per essere un vero eroe e aiutare la persona media. Ma fin dall’inizio è stata danneggiata, adescata e illuminata con il gas.

Annie non ha mai ottenuto vera giustizia dopo aver detto al mondo che un altro membro del team l’ha aggredita sessualmente. Il suo aggressore, The Deep (Chace Crawford), è stato licenziato. Forse avrebbe potuto smettere allora. Invece, Vought ha trasformato il suo trauma in un’opportunità di marketing. Ha trattato il presunto arco di redenzione di The Deep allo stesso modo. Ora che è stato reintegrato nella squadra da Homelander, è sempre più chiaro che qualsiasi potere che Annie avesse una volta è stato compromesso qualche tempo fa.

Attualmente La vita di Annie dipende dalla sua capacità di cosplay di Starlight in modo persuasivo invece di esercitare la sua forza per proteggere e servire. Guarda la trappola del svendersi, l’egoismo che alimenta il capitalismo. Il significato del concetto è cambiato negli anni, trasformandosi in qualche modo da reato etico a scopo professionale.

IMPARENTATO: Picco di supereroi? Nemmeno vicino: come un genere cinematografico è diventato il mito guida del neoliberismo

Nel 2006, quando la prima puntata del fumetto su cui è basato lo spettacolo è arrivata sugli spalti, il concetto tradizionale di tutto esaurito era già in declino. Non è difficile capire perché. Gli artisti devono comprare cibo e pagare l’affitto, lasciando poco fascino romantico nell’immagine dell’artista affamato. Certo, il termine ha un significato diverso tra le persone emarginate, dove l’accusa ha il pungiglione di tradire la propria cultura e le proprie persone.

I ragazziJessie T. Usher in “I ragazzi” (Per gentile concessione di Prime Video/Amazon Studios)

Questo ci porta ad A-Train (Jesse T. Usher), presumibilmente l’uomo più veloce della Terra, e l’unico membro nero della squadra. L’eroe affamato di attenzioni è stato messo da parte, ma gli è stato promesso un rebranding purché tenga la bocca chiusa e faccia ciò che la compagnia gli dice di fare. Questa è una sfida in una società dove i super bianchi danno arbitrariamente la caccia ai neri e vieni salutato nei telegiornali come eroi.

Intorno alla metà della Grande Recessione, il tutto esaurito divenne la cosa da fare.

A-Train potrebbe fare qualcosa al riguardo, sottolinea suo fratello. Ma il velocista alza le spalle. “Sono Michael Jordan. Non sono Malcolm X”, dice. Subito dopo, i geni del marketing si presentano con una nuova opportunità per aumentare il suo punteggio tra la fascia demografica afroamericana.

Intorno alla metà della Grande Recessione, il tutto esaurito divenne la cosa da fare. Si traduce in successo commerciale, che porta con sé più soldi e una migliore possibilità di sopravvivenza finanziaria.

Nella terza stagione dell’adattamento di Prime Video di “The Boys”, Starlight è tutt’altro che il solo a pagare a caro prezzo il tutto esaurito. Lo stanno facendo tutti. Non può essere aiutato. E quando attivisti, professori e altri intellettuali analizzano come il tardo capitalismo stia accelerando la caduta della democrazia nel fascismo, queste storie illustrano direttamente o metaforicamente di cosa stanno parlando.

Tra gli umani senza poteri che hanno dato la caccia ai membri fuori controllo dei Sette, il fidanzato di Annie Hughie (interpretato da Jack Quaid) ha ceduto il suo status di vigilante per lavorare per il Federal Bureau of Superhuman Affairs e il suo capo Victoria Newman (Claudia Doumit). ).

I ragazziJack Quaid ne “I ragazzi” (Per gentile concessione di Prime Video/Amazon Studios)

Il suo ex leader Billy Butcher (Karl Urban) e i compatrioti di Billy, Frenchie (Tomer Capon) e Kimiko (Karen Fukuhara) hanno firmato un contratto con lui per fare il lavoro sporco del Bureau. Il loro membro rimanente, Marvin Milk (Laz Alonso), ha lasciato la squadra per ripristinare la sua relazione con la sua ex moglie e figlia.

E nella vita di tutti, il tutto esaurito ha dato i suoi frutti. Hughie ha un appartamento splendente con vista, che è a molti gradini dal nascondersi in una tana di topi. Butcher e gli altri hanno sede nel Flatiron Building di New York, un’icona architettonica. Il loro lavoro attraverso il Bureau of Superhuman Affairs ha portato a un calo del 60% dei danni collaterali.

Tale evidenza di progresso e di andare avanti tende a essere, nella migliore delle ipotesi, temporanea e principalmente illusoria. E nel raro caso in cui qualcuno esca vincitore, molti altri devono perdere. Il prezzo per il ritorno di The Deep ai Sette, ad esempio, è che deve mangiare un amico per dimostrare la sua lealtà. A-Train è lanciato per adattarsi all’illusione di Vought che si preoccupa delle vite dei neri senza fare nulla per scuotere la barca.

La relativa creduloneria di Hughie è una costante fonte di intrattenimento per Butcher, quindi quando il membro più giovane della squadra di vigilanti scopre che il suo capo è proprio come i super fuori controllo che pretendono di dare la caccia, Butcher lo lavora con battute finali.

Ciò significa che anche Victoria e il Bureau sono armi di Vought.

Il creatore della serie e showrunner Eric Kripke non fa del tutto esaurito il tema del tutto esaurito in questi nuovi episodi come fanno lui e gli sceneggiatori con la visione della seconda stagione della marea crescente del fascismo, alimentata dall’introduzione di Stormfront (Aya Cash), una nazista che ha nascosto la sua supremazia bianca dietro un mantello di femminismo da boss femminile.

“The Boys” è ancora uno spettacolo di supereroi capovolto, il che significa che la sua dedizione a combattimenti selvaggi che terminano con sangue da cartone animato è ancora in primo piano. Così fa l’ossessione di Butcher di soddisfare la sua vendetta contro Homelander, che lo ha messo alla ricerca di qualcosa il superuomo di ieri Soldier Boy (Jensen Ackles)ritenuto dai più morto da tempo.

Naturalmente, anche Butcher si sta esaurendo, compromettendo la sua morale per sfruttare segretamente un composto V temporaneo per ottenere un aumento di invulnerabilità, diventando la cosa che odia.

Viene da chiedersi se Darick Robertson e Garth Ennis, i creatori originali dei fumetti di “The Boys”, immaginassero che la società sarebbe virata così vicino alla realizzazione della contorta parodia del culto dell’eroe che hanno modellato. Probabilmente non avrebbero nemmeno previsto che una società che condivide l’obiettivo di saturazione globale di Vought avrebbe trasformato la loro storia in uno show televisivo.

Non devi nemmeno guardare questo spettacolo per partecipare al grande tutto esaurito.

Questo è sempre stato il cinico kicker all’interno della allegra battuta di questo spettacolo. È un grande spettacolo, uno che annovera tra i suoi fan un ex presidente e fa la sua parte per darci comfort e comodità attraverso un’ora di evasione dalla realtà fantasy. Sta anche sottolineando la facilità con cui scambiamo la nostra agenzia ei nostri diritti in cambio di intrattenimento.

Non devi nemmeno guardare questo spettacolo per partecipare al grande tutto esaurito. Tutto quello che devi fare è essere un fan di un marchio, o una star, invece di valutare i modi in cui una persona a cui viene negata la giustizia potrebbe avere un impatto su tutti noi.


Vuoi Amanda Marcotte in politica? Iscriviti alla sua newsletter Solo posti in piedi.


Annie, A-Train e Hughie sono arrivati ​​​​il punto in cui sono stati ciechi, per scelta o involontariamente. Butcher sta scambiando i suoi principi, e il suo corpo, per una vittoria a breve termine, e dannazione qualunque cosa gli costi nel tempo.

“The Boys” presenta ancora una versione fantasy dell’America in cui le persone possono volare, fare a pezzi il metallo a mani nude e far esplodere la testa delle persone usando poteri psichici – e lo fa molto bene. Ma se questa stagione ci fa sentire più schizzinosi, potrebbe essere per ragioni diverse dalle vittime esplosive, dalle ossa rotte e dagli scenari grossolani. (Un po’ che coinvolge il doppelganger di Ant-Man di questo mondo che salta nell’uretra di un altro uomo è… ispirato.)

Forse è perché lo spettacolo è diventato molto bravo a ricordarci che la realtà della nostra nazione non è così lontana da quella che raffigura: un mondo alimentato dalla volontà della persona media di mandare in bancarotta i suoi valori in cambio di snack gustosi e divertimento.

I primi tre episodi di “The Boys” sono attualmente in streaming su Prime Video. Il nuovo episodio debutterà venerdì.

Altre storie come questa:

Leave a Reply

Your email address will not be published.