Pronostici UFC Vegas 56 – MMA Fighting

Aleksandr Volkov e Jairzinho Rozenstruik probabilmente non gareggeranno presto per il titolo dei pesi massimi, ma ecco cosa c’è in gioco per entrambi i combattenti sabato: il perdente vedrà per la prima volta perdite consecutive nell’ottagono.

Questo dovrebbe sorprenderti dato che il UFC Vegas 56 gli headliner sono stati per qualche tempo con la promozione (Volkov dal 2016, Rozenstruik dal 2019) e hanno costantemente affrontato la massima concorrenza. Ma nelle loro 21 apparizioni UFC combinate, nessuno dei due combattenti ha mai avuto una serie di sconfitte. In effetti, la peggiore sbandata in carriera di Volkov è di due mentre Rozenstruik non ha mai perso combattimenti consecutivi.

Qualcosa deve dare stasera con Volkov che è uscito da una sconfitta per sottomissione al primo turno Tom Aspinall e Rozenstruik è stata una recente vittima di Curtis Blaydes‘ indomabile gioco di wrestling. La posta in gioco tirerà fuori il meglio da entrambi gli uomini o vedremo incombere un approccio più cauto con una dubbia distinzione?

Nell’evento principale dei pesi piuma, Dan Ige ha l’alto compito di tentare di mano Movsar Evloev la sua prima sconfitta. Il combattente russo è 15-0 con cinque vittorie per iniziare la sua carriera in UFC e sembrava un vero affare per quanto riguarda una minaccia per la sfida un giorno per un titolo mondiale.

Ige rappresenta l’avversario con il punteggio più alto di Evloev e se Evloev metterà in scena una prestazione impressionante contro di lui, potrebbe diventare il leader di un branco di affamati contendenti dei pesi piuma.

In un’altra azione della carta principale, L’ultimo combattente 27 campione Michele Trizano accoglie con favore la firma della Contender Series Luca Almeida all’UFC in un incontro pesi piuma, finisher pesi mosca Karine Silva fa il suo debutto in UFC contro Poliana Botelho, Ode Osbourne assume Zarrukh Adashev in un incontro dei pesi mosca e dei pesi massimi leggeri Alonzo Menifield combatte due volte debuttante in ritardo Askar Mozharov.

Che cosa: UFC Vegas 56

Dove: APEX UFC a Las Vegas

Quando: Sabato 4 giugno. L’intero evento va in onda ESPN+con la carta preliminare da otto combattimenti che inizia alle 13:00 ET, seguita da una carta principale da sei combattimenti alle 16:00 ET.


(I numeri tra parentesi indicano la posizione in piedi Classifiche globali di combattimento MMA)

Alexander Volkov (8) contro Jairzinho Rozenstruik (9)

La saggezza convenzionale suggerisce che questo sarà un affare dei pesi massimi altamente tecnico e occasionalmente faticoso, quindi fanculo, andiamo con il risultato più divertente possibile: eliminazione diretta al primo turno. Ma per chi?

Alexander Volkov è il logico favorito qui grazie al suo gioco più completo, alle sue dimensioni e al vantaggio di raggiungere e al vantaggio che ha in esperienza. Sebbene abbiano alcuni notevoli avversari condivisi (Alistair OvereemCurtis Blaydes, Cirillo Gane), Volkov ha mescolato le arti marziali molto più a lungo di Jairzinho Rozenstruik, quindi ha solo una biblioteca più fornita da cui attingere. Se questo dovesse prendere una decisione, molto probabilmente si tradurrà in una vittoria di Volkov.

Nel nostro scenario ideale, otteniamo il Rozenstruik dei giorni passati. La versione che una volta ha eliminato gli avversari UFC consecutivi in ​​un totale di 38 secondi. Il pericoloso attaccante che ha avuto bisogno di una sola raffica di attacco per strappare la vittoria dalle fauci della sconfitta contro Overeem. Perché in una battaglia scioccante, Rozenstruik è più che una partita per Volkov ed è esattamente come dovrebbe svolgersi questo evento principale.

Volkov proverà sicuramente a sfruttare i takedown e il lavoro in clinch per rallentare Rozenstruik, ma se Rozenstruik riesce a gestire la distanza e il tempo dei suoi counter, sarà una manciata ad avvicinarsi. Come ho detto in cima, nell’interesse del divertimento e nella speranza di ottenere un momento clou memorabile invece di uno slog di cinque round, scelgo Jairzinho per un finale veloce.

Scegliere: Rozenstruik

Dan Ige (13) contro Movsar Evloev (14)

Quando questa lotta sarà finita, parleremo ancora di più delle prospettive di campionato di Movsar Evloev e non sarà a causa di eventuali carenze da parte di Dan Ige.

Ige è diventato il consumato top 10 gatekeeper. È difficile da finire, è una minaccia per i piedi e per terra, e gareggia di campana in campana ogni volta che esce. È solo che è duro contro uno dei combattenti più completi della divisione pesi piuma.

Non commettere errori, ecco cos’è Evloev. C’è sicuramente spazio per la crescita del 28enne, ma ha già gli strumenti per essere un combattente tra i primi 5 classificati e probabilmente raggiungerà quelle vette entro l’inizio del 2023 al più tardi. È un atleta in più con colpi acuti e wrestling fantastico, come una formula vincente che puoi ottenere nelle MMA.

Evloev non diventerà il primo combattente a finire Ige, ma farà comunque una dichiarazione forte con una vittoria decisiva.

Scegliere: Evloev

Michael Trizano contro Lucas Almeida

Michael Trizano è un peso piuma lungo e slanciato che in genere si concentra sul controllo della distanza e sul punteggio dalla distanza, quindi sarà interessante vedere come affronta un avversario in Lucas Almeida con dimensioni simili e un approccio più aggressivo.

Almeida avanza e tira forte. Persegue costantemente un traguardo e mi aspetto che utilizzi quella strategia come ha fatto nella sua apparizione alla Contender Series lo scorso settembre. Non ha funzionato per lui allora, ma potrebbe essere l’approccio giusto per battere Trizano. Un problema con Trizano è che non ha mostrato quella marcia in più per punire davvero i suoi avversari. Non è sicuramente un problema per Almeida.

D’altra parte, lo stile più fermo di Trizano gli gioverà se Almeida si stanca o perde la calma. Trizano è il pugile migliore e sono anche curioso di vedere se si mescolerà in qualche lotta per pasticciare con il ritmo di Almeida.

Dammi Almeida per club e sub al primo o al secondo turno, partendo dal presupposto che Almeida metta il suo miglior piede in avanti sabato.

Scegliere: Almeida

Karine Silva contro Poliana Botelho

Poliana Botelho può essere divertente da guardare quando inizia a colpire e ci saranno tratti di questa lotta in cui Karine Silva la asseconda. Il miglior percorso di Silva verso la vittoria, però, è portare a terra questa lotta.

Silva ha più della sua giusta quota di knockout, quindi non è che abbia paura di stare in piedi e rottamare, ma Botelho ha il più sofisticato gioco di Muay thai. Una battaglia in piedi favorisce qui anche se non è in grado di mettere Silva per il conteggio. Il punto in cui Botelho sarà nei guai è se si incasina troppo nel grappling perché Silva ha un serio gioco di sottomissione.

È una partita che vedo che Botelho sarà costretto a giocare ad un certo punto e che sia dovuto a Silva che deve fare tutto il possibile e tirare la guardia o semplicemente vincere una scalata tempestiva, il risultato finale sarà lo stesso: una terza sconfitta consecutiva per Botelho.

Scegliere: Silva

Ode Osbourne contro Zarrukh Adashev

Sono convinto che Zarrukh Adashev abbia girato un angolo nella sua ultima vittoria Ryan Benoit. L’ex combattente di Bellator si è unito all’UFC con la reputazione di essere un kickboxer d’élite e dopo aver perso le sue prime due apparizioni, è stato all’altezza delle aspettative nel suo terzo calcio alla proverbiale lattina.

Dopo aver combattuto Benoit, Sumudaerjie Tyson Nam, Adashev ha un altro duro test sotto forma di Ode Osbourne. “The Jamaican Sensation” ha visto risultati irregolari nell’UFC (anche se sconfitte a Manel Kape e Brian Kelleher non sono nulla di cui vergognarsi), ma rimane un talento intrigante soprattutto con il suo recente calo fino a 125 libbre. Simile all’evento principale, se si trattasse solo di chi è più versatile, allora Osbourne ottiene il vantaggio, ma dal momento che credo che Adashev possa mantenere la lotta dove ha bisogno che sia, allora lo faccio raggiungere alla vittoria.

Osbourne dovrà affrontare alcuni brutti calci alle gambe e il potere subdolo di Adashev se vuole evitare il turbamento qui e mentre so che è capace, ho ancora bisogno di vedere Osbourne mostrare più coerenza prima di poterlo scegliere.

Adashev per decisione.

Scegliere: Adashev

Alonzo Menifield contro Askar Mozharov

Ecco un riassunto del dramma di Askar Mozharov se non hai tenuto traccia:

  • Mozharov viene firmato come sostituto con breve preavviso per Filippo Lins combattere Ben Rothwell a un evento UFC nel maggio dello scorso anno, ma è costretto a ritirarsi per problemi di visto. Al momento, il suo record di pro è elencato a 23-7 (dare o prendere, a seconda del database che stai guardando)
  • Il debutto di Mozharov viene riprogrammato per un cartellino nell’agosto successivo contro Dustin Jacobyma ancora una volta è costretto a ritirarsi per ragioni sconosciute
  • Mozharov è ammonito per affrontare Alonzo Menifield il 4 giugno
  • È qui che inizia a diventare stravagante
  • All’inizio di questa settimana, Jay Pettry di Sherdog ha fatto un tuffo nel record professionale di Mozharov (puoi e dovresti leggere questo qui) e ha riscontrato numerose discrepanze, a cominciare dal fatto che il combattente ha cambiato due volte il suo nome in modo da attribuire perdite precedenti ad altre identità
  • Mentre Pettry e la sua squadra hanno scavato più a fondo, sono stati in grado di screditare alcune vittorie mentre verificavano perdite non registrate in precedenza. Al momento, Sherdog.com elenca Mozharov sul 19-12 e l’UFC ha seguito l’esempio modificando il record elencato in modo che corrisponda
  • Strano, eh?

Quindi cosa porta effettivamente Mozharov nella gabbia? Ha un fisico solido, di sicuro, e sebbene possa aver affrontato una concorrenza poco brillante, ha una velocità legittima nelle mani e nei piedi. Se possa effettivamente atterrare contro un combattente di livello UFC è un’altra questione.

Alonzo Menifield per KO al primo turno.

Scegliere: Menifield

Preliminari

Karolina Kowalkiewicz def. Felice Herrig

Alessio da Silva def. Joe Solecki

Damon Jackson def. Daniele Argueta

Niklas Stolze def. Benoit Saint Denis

Johnny Munoz def. Tony Gravemente

Jeff Molina def. Zhalgas Zhumagulov

Rinat Fakhretdinov def. Andrea Michailidis

Erin Blanchfield (13) def. JJ Aldrich

Leave a Reply

Your email address will not be published.