Raiders OTA Insights: Scavare nelle trincee

Josh McDaniels e Patrick Graham saranno i giocatori tanto sbandierati per il Raiders di Las Vegas questa stagione. E per una buona ragione. McDaniels – il capo allenatore e architetto dell’attacco di Silver & Black – e Graham – che ha orchestrato la difesa di Vegas – sono incaricati di elevare e produrre unità di qualità.

Il successo (o il fallimento) dei Raiders nella prossima stagione cavalca sulle spalle dei due allenatori. Tuttavia, mentre attireranno molta attenzione, l’abilità di McDaniels e Graham sarà basata su quanto bene Carmen Bricillo e Frank Okam svolgano il loro lavoro rispettivamente come allenatori offensivi e difensivi.

Abbiamo ricevuto molte informazioni da entrambi gli allenatori durante la sessione media post-OTA lo scorso giovedì. Entrambi sanno cosa vogliono dalle loro rispettive unità: durante la bassa stagione e la stagione regolare, hanno un talento al primo turno che devono migliorare o cambiare e hanno il compito di creare un’unità di partenza mentre sviluppano la profondità della qualità.

NFL: Washington Football Team a Carolina Panthers

L’allenatore della linea difensiva dei Raiders Frank Okam, qui a destra e visto come il boss della linea difensiva dei Carolina Panthers, vuole che i suoi difensori si abituino al nuovo sistema che Patrick Graham sta installando.
Jim Dedmon-USA TODAY Sport

Francamente

Dal contrasto difensivo al secondo posto nella nazione uscendo dalla Lakeland Highlands High School di Dallas, all’Università del Texas e, infine, una scelta del quinto round da parte del Texani di Houston nel 2008 Draft NFL, Okam è un giocatore diventato allenatore. Fatturato a un mastodontico 6 piedi-4 e 350 libbre durante i suoi giorni di gioco, Okam era un placcaggio nasale divoratore di spazio.

Dopo una carriera di cinque anni (33 contrasti totali e nessun licenziamento), Okam si è rivolto alla squadra di allenatori del calcio e in precedenza ha servito come Carolina Panthers capo della linea difensiva. Ora è a Las Vegas dove sta unendo le forze con Graham e il resto dello staff difensivo. Essendo un nuovo volto sul posto, come diversi allenatori dello staff dei Raiders, Okam si sta acclimatando e cerca di fare lo stesso con il suo gruppo sulla linea difensiva.

“Beh, davvero, in questo momento si tratta solo di imparare davvero il sistema, solo cercare di far acclimatare i ragazzi, capire cosa l’allenatore (Patrick) Graham sta cercando di insegnare ai ragazzi e metterli a proprio agio nel giocare in difesa e cercare di migliorare alcune cose tecniche ”, ha detto Okam durante la sua conferenza stampa.

Fortunatamente per Okam, il suo nuovo concerto nel deserto arriva con un bel po’ di reggilibri all’edge rusher. I Raiders avevano già Maxx Crosby come un terrore della corsa al passaggio nostrano e la squadra ha portato a licenziare gli artisti Chandler Jones in free agency. Un vero vantaggio per Okam e Graham.

“Quelli sono davvero due giocatori di talento e ciò che è ancora meglio è che sono persone migliori. E quindi, quello che ottieni da quei ragazzi, offrono una grande leadership ai giovani ragazzi, giocatori che cercano di capire cosa significa essere un professionista “, ha detto Okam di Crosby e Jones. “Quindi averli negli spogliatoi e in sala riunioni ogni singolo giorno, offrire saggezza, offrire consigli, offrire un esempio fisico ai giovani giocatori è stato qualcosa di speciale”.

Mentre Crosby e Jones sono diventati difensori di tipo imperdibili, Okam ha il compito di ottenere di più da Clelin Ferrell, la selezione numero 4 dei Raiders nel draft 2019. Durante le sue prime tre stagioni in campionato, Ferrell ha accumulato 79 contrasti totali, otto licenziamenti e due fumble forzati. Il precedente staff tecnico ha giocato a volte con lo spostamento di Ferrell dall’esterno dall’estremità difensiva all’interno durante il contrasto difensivo, ma nulla si è bloccato. Il prodotto Clemson da 6 piedi-4 e 265 libbre ha giocato il minor numero di scatti nel 2021 (261) durante il suo periodo con i Raiders.

“Sai, quando hai qualcuno grande e atletico come lui, tutto ciò che cerchi di fare è renderlo il più sicuro possibile in modo che possa giocare quante più posizioni possibili”, ha detto Okam di Ferrell. “E quello che ho visto finora dalla primavera è che è stato ricettivo, è stato tutto orecchi ed è stato entusiasta, e ha suonato con grande sforzo. Stiamo solo cercando di gettare le basi”.

Quel tipo di specifiche – su dove Ferrell finirà per mettersi in fila, su come il ruolo di Crosby cambia potenzialmente e sulla conversione da 4-3 a 3-4 – riceveranno risposta man mano che i Raiders avanzano attraverso la bassa stagione, poi il campo di allenamento fino alle partite di preseason e poi , la stagione regolare.

Playoff Wild Card AFC - Las Vegas Raiders v Cincinnati Bengals

Se Clelin Ferrell non riesce a cambiare la traiettoria della sua carriera nei Raiders sotto la guida del nuovo boss della linea difensiva Frank Okam e del coordinatore difensivo Patrick Graham, probabilmente non rimarrà a lungo in SIlver & Black.
Foto di Andy Lyons/Getty Images

Bricillo lo sa

Non c’è stata alcuna esitazione da parte del nuovo boss della linea offensiva dei Raiders quando gli è stato chiesto cosa voleva che la gente pensasse quando si è confrontato con Silver & Black OL. Tanto che lo disse due volte.

“Intelli, tenaci, giocano il loro miglior calcio quando conta di più. Intelligenti, tenaci, giocano il loro miglior calcio quando conta di più”, ha risposto Bricillo. “È qualcosa che, poiché abbiamo in qualche modo ottenuto le basi del sistema installato e ora stiamo rielaborando alcune di esse e lo stanno ascoltando per la seconda e terza volta, ho avuto l’opportunità di iniziare sfidandoli su alcune di quelle cose di quello che vuoi che sia il tuo curriculum. Quando pubblichi il film, qual è il tuo curriculum, e quindi stiamo iniziando a muoverci un po’ verso quello”.

Un QI calcistico elevato, robusto e disponibile, e che combina tutto ciò che nei momenti più terribili è destinato a essere il biglietto da visita della linea offensiva dei Raiders sotto la tutela di Bricillo. Ha imparato da rinomato Patrioti del New England Il capo di OL – Dante Scarnecchia – e ha notato che “sarebbe ignorante per non dire che questo non mi ha influenzato molto”.

La parte intelligente è parte integrante della filosofia di Bricillo poiché lui, come il capo allenatore Josh McDaniels, non è alla ricerca di pony linemen con una posizione e un trucco in attacco. Ecco perché il roster iniziale dei Raiders mostra i guardalinee offensivi elencati in più di una posizione. Come il debuttante Dylan Parham, un potenziale cliente che può giocare al posto di guardia e persino al centro.

“È stato davvero bravo. Prima avevi posto la domanda sulla valutazione dei ragazzi e voglio dire, Dylan, è sicuramente uno di quei ragazzi che penso sia importante per un guardalinee offensivo essere abbastanza intelligente, duro e atletico. Voglio dire, inizia con l’intelligenza”, ha osservato Bricillo. “Giocherà in più posizioni, lato destro, lato sinistro, centro a guardia, guardia a contrasto, qualunque esso sia. Devi essere intelligente per poterlo fare. Difficile, perché non è un lavoro facile ed è ingrato. Voglio dire, è quello che è. E poi fai solo la parte atletica. Voglio dire, mi piacerebbe pensare di essere intelligente e duro, ma sicuramente non sono abbastanza atletico per giocare. Ma chiediamo a Dylan di fare molte cose e, come tutti i ragazzi, continuano ogni giorno a cercare di migliorare”.

NFL: AFC Wild Card-Las Vegas Raiders a Cincinnati Bengals

L’allenatore della linea offensiva Carmen Bricillo ha il suo talento al primo turno che deve crescere in Alex Leatherwood.
fThJoseph Maiorana-USA OGGI Sport

Poi c’è Leatherwood, la selezione assoluta n. 17 nella bozza del 2020. Selezionato per assumere il ruolo di contrasto giusto, cosa che ha fatto per quattro partite, prima di essere rimescolato all’interno per fare la guardia, il prodotto Alabama non era il tipo di prospettiva plug-and-play che la squadra sperava. Ma non tutto è perduto.

Leatherwood ha giocato e iniziato tutte le 17 partite nel suo anno da rookie (1.105 snap; 97 percento degli snap offensivi dei Raiders). Questo è un ampio scatto della NFL e insegna al nastro a migliorare e il 6 piedi-5, 312 libbre ha fatto un enorme lavoro fuori stagione per mettersi in forma eccellente. Vedremo se si traduce. Ma la volontà di Leatherwood di affinare la sua arte lo rende caro a Bricillo.

“Penso che sia una testimonianza per lui e di cosa si occupa. Direi che, proprio come il resto dei ragazzi, si tratta solo di conoscerlo, loro di conoscermi”, ha detto Bricillo. “Voglio dire, ne fa sicuramente parte. Quindi, a questo proposito, stiamo tutti lavorando insieme. Ma so come il resto dei ragazzi, è un lavoratore. A lui interessa. Ha uno standard elevato per se stesso, proprio come gli altri ragazzi, ed è una buona cosa”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.