US Open 2022: le trame da seguire da ogni sito di qualificazione di sezione nel giorno più lungo del golf

La giornata più lunga nel golf è finalmente alle porte poiché lunedì sono previste le qualifiche sezionali per gli US Open 2022. Parteciperanno dilettanti, eccezionali golfisti collegiali, un ex giocatore della NFL e pilastri del PGA Tour, tutti con la stessa speranza di rivendicare il loro posto in campo per il terzo campionato importante dell’anno.

Anche se questo evento si verifica ogni anno e spesso vengono prodotte storie fantastiche, quest’estate è diversa poiché gli US Open si recano al The Country Club di Brookline, appena fuori Boston. A più di 100 anni dalla storica vittoria di Francis Ouimet agli US Open, il ventenne residente nel Massachusetts è diventato il primo dilettante a vincere il campionato nazionale sconfiggendo Harry Vardon e Ted Ray, due dei migliori giocatori nei ranghi professionistici, in un playoff a 18 buche dopo che i tre erano in parità dopo il regolamento.

È difficile immaginare qualcosa di simile che sta accadendo oggigiorno, ma il gioco del golf non è mai stato così profondo. Se uno vuole seguire le orme di Ouimet, deve prima avanzare da uno dei nove siti di qualificazione situati dalla Florida alla California, incluso uno a nord del Canada.

Di seguito sono riportati alcuni dei giocatori più importanti che partecipano da ciascun sito di qualificazione.

RattleSnake Point Golf Club — Milton, Ontario

  • Panoramica CT: La medaglia di bronzo olimpica cercherà di giocare nel suo sesto US Open. Il suo miglior piazzamento fino ad oggi è stato un pareggio per il 45 ° posto a Merion nel 2013. Ha fatto il taglio al Memorial Tournament nonostante abbia segnato un 10 nel Round 1, segnando il suo settimo giorno di paga consecutivo nel PGA Tour.

Il Club Olimpico — San Francisco

  • Maverick McNealy: Il numero 81 del mondo ha partecipato solo due volte agli US Open e in entrambi i casi non è stato in grado di fare il taglio. Ha goduto di un’ottima stagione 2021-22 con un secondo posto al Fortinet Championship e un piazzamento tra i primi 10 al Genesis Invitational, entrambi nel suo stato natale della California.

Il Club di Admirals Cove — Jupiter, Florida

  • Alex Fitzpatrick: Il fratello minore di Matt Fitzpatrick, Alex è un giocatore straordinario a Wake Forest. Mentre Matt sarà l’argomento delle conversazioni al The Country Club a causa della sua vittoria amatoriale negli Stati Uniti nel 2013, non dimentichiamo che è stato Alex ad essere il suo caddy quella settimana memorabile. Possiede un sacco di gioco poiché si è classificato sesto nella classifica PGA Tour University.
  • Rickie Fowler: Il 33enne non gioca agli US Open dal 2020, ma entra in questa qualificazione dopo aver ottenuto il taglio in quattro uscite consecutive del PGA Tour. Una di queste partenze includeva un pareggio per il 23° posto al campionato PGA, dove ha impressionato dal tee al green.
  • Matteo Wolff: È difficile credere che questo sia il punto in cui siamo con il secondo classificato nel 2020, ma Wolff ha giocato con parsimonia negli ultimi due anni. Stava uscendo da una lunga pausa prima del campionato dell’anno scorso a Torrey Pines e ha sorpreso molti mentre si è conteso durante il fine settimana e alla fine è arrivato 15 °.

Ansley Golf Club — Roswell, Georgia

  • Smylie Kaufman: È stato visto l’ultima volta al campionato PGA con un microfono in mano poiché i club lo hanno tradito negli ultimi anni. Ha mancato il taglio al Puerto Rico Open a marzo e al di fuori dei suoi Masters 2016 non è riuscito a tagliare il taglio in nessun campionato importante. Nonostante questo, sarebbe bello vedere Kaufman tornare in un ambiente importante come giocatore piuttosto che come annunciatore.

Woodmont Country Club — Rockville, Maryland

  • Harry Higgs: La sbornia post-Masters è stata brutale per Higgs poiché ha saltato cinque dei sei tagli dopo il suo traguardo nel T14 all’Augusta National. Non ha ancora giocato nel campionato nazionale e la sua recente giocata suggerisce che il suo debutto potrebbe dover aspettare un altro anno.

Century Country Club, Old Oaks Country Club — Acquisto, New York

  • Haotong Li: Il leader a 36 buche del campionato PGA 2020 ha trovato una forma nel DP World Tour negli ultimi mesi. Ha concluso al sesto posto all’ISPS Handa Championship e spera di giocare agli US Open per la prima volta in tre anni.
  • Brandon Matthews: La strategia bomba e sgombero ha avuto successo negli US Open e Matthews potrebbe facilmente utilizzarla poiché è probabilmente il giocatore più longevo del mondo. Spero che catturi un po’ di magia e si qualifichi perché sarebbe uno spettacolo da vedere in un luogo più corto come il Country Club.

Kinsale Golf e Fitness Club, Wedgewood Golf e Country Club — Columbus, Ohio

  • Pierceson Coody e Cole Hammer: Membri della squadra del campionato nazionale NCAA 2022 dell’Università del Texas, cercheranno di seguire le orme di Beau Hossler e Jordan Spieth nei panni di Longhorns per fare rumore agli US Open.
  • Davis Riley: È un crimine che Riley deve qualificare. Il prodotto Alabama non è finito fuori dalla top 20 in nessuna classifica da quasi due mesi ed è una seria minaccia per conquistare gli onori di Rookie of the Year. Se riuscirà a farcela con successo, sarebbe la sua terza apparizione agli US Open.
  • Padraig Harrington: Il capitano della European Ryder Cup di Whistling Straits, Harrington ha giocato bene nel Champions Tour con due secondi posti a maggio. Potrebbe avere 50 anni, ma deve ancora lottare con i migliori al mondo, come dimostrato dal suo pareggio per il quarto posto nel campionato PGA 2021.

Springfield Country Club — Springfield, Ohio

  • Danny Woodhead: credi nei miracoli? L’ex NFL da allora il running back è diventato un bastone nel golf e se fosse in grado di entrare nel nostro campionato nazionale, non sono sicuro che ci sarebbe una storia migliore nel mondo dello sport tutto l’anno. Degli 871 giocatori che partecipano alle qualificazioni sezionali, potrebbe essere quello per cui tutti gli appassionati di golf fanno il tifo.
  • Sahith Theegala: Per due volte ha partecipato agli US Open, incluso l’anno scorso a Torrey Pines, da allora Theegala ha partecipato al PGA Tour. È arrivato forte al Memorial Tournament e data la sua propensione a scendere molto in basso, non sarebbe affatto sorprendente vederlo avanzare.

Pronghorn Resort — Bend, Oregon

  • Joe Highsmith: Un elemento di spicco del pluridecorato campionato nazionale NCAA 2021 Pepperdine Waves, Highsmith ha ottenuto la medaglia d’oro nelle qualificazioni dell’Oregon l’anno scorso. Se lo farà di nuovo, si assicurerà il suo posto dietro Joel Dahmen come il miglior giocatore di golf del nord-ovest a sfoggiare un cappello da pescatore.

Leave a Reply

Your email address will not be published.