Utah Jazz: 5 candidati che potrebbero sostituire Quin Snyder come capo allenatore dei Jazz

Al via la ricerca di un nuovo capo allenatore degli Utah Jazz.

Dopo l’annuncio di domenica che Quin Snyder si sarebbe dimesso dal suo incarico, sono emersi diversi rapporti che nominavano candidati che potrebbero essere in fila per prendere il suo posto. Di seguito è riportata una panoramica dei migliori candidati emersi finora.

Johnni Bryant

Attualmente assistente allenatore dei New York Knicks, Bryant, originario della Bay Area, ha terminato la sua carriera universitaria all’Università dello Utah prima di essere assunto come assistente allenatore per lo sviluppo dei giocatori per i Jazz mentre Ty Corbin era il capo allenatore. Bryant è stato successivamente promosso a una posizione di assistente allenatore sotto Snyder.

Oltre alla sua esperienza di allenatore o ai suoi legami con lo Utah, Bryant ha lavorato a stretto contatto con Donovan Mitchell mentre era con i Jazz. Mitchell ha definito Bryant un “fratello” quando Bryant ha accettato il lavoro con i Knicks nel 2020. Il suo rapporto con l’organizzazione Jazz e Mitchell sarebbe stato la carne del pasto piuttosto che la ciliegina sulla torta se considerato per il capo allenatore Jazz posizione.

Alex Jensen

Jensen è stato nello staff di Snyder per l’intero mandato di Snyder nello Utah, ma non è qui che iniziano e finiscono i suoi legami con lo stato. Nato a Bountiful, è stato nominato Mr. Basketball dello Utah nel 1994 prima di giocare per quattro anni con gli Utes. Dopo la sua carriera universitaria, Jensen ha giocato professionalmente per diverse squadre in Europa e Cina prima di tornare negli Stati Uniti per iniziare la sua carriera di allenatore.

Dopo aver allenato collegialmente, Jensen ha allenato la carica di Canton dell’allora D-League ed è stato nominato allenatore dell’anno della D-League NBA nel 2013. È poi entrato a far parte dello staff di Corbin come assistente.

Sotto Snyder, Jensen è diventato critico nello sviluppo di Rudy Gobert ed è diventato anche il braccio destro di Snyder, assumendo incarichi di capo allenatore quando Snyder stesso è stato messo da parte.

Terry Stott

Stotts è stato più recentemente l’allenatore capo dei Portland Trail Blazers, un lavoro che ha ricoperto dal 2012 al 2021. In precedenza ha ricoperto numerosi incarichi di assistente allenatore in tutto il campionato, inclusi i Dallas Mavericks vincitori del campionato 2011, nonché con i Milwaukee Bucks, Atlanta Hawks e Golden State Warriors.

Stotts è principalmente considerato per la sua abilità offensiva e la sua capacità di connettersi a livelli profondi e personali con i suoi giocatori.

Durante la stagione 2021-22, Stotts ha trascorso un breve periodo con Snyder, il suo staff e il front office Jazz in veste non ufficiale. Snyder e tutti coloro che hanno interagito con Stotts durante il suo tour con i Jazz sono rimasti entusiasti della sua natura genuina e dell’amore per il gioco.

Will Hardy

Di questi tempi è difficile trovare allenatori in giro per l’NBA che non abbiano legami con l’albero di Gregg Popovich a San Antonio, e Hardy, un assistente allenatore dei Boston Celtics, non fa eccezione.

Originario di Richmond, Virginia, Hardy ha iniziato come stagista in operazioni di basket con gli Spurs nel 2010 prima di salire di livello come assistente coordinatore video, allenatore della Summer League, coordinatore video e infine assistente allenatore sotto Popovich. Durante la sua ascesa all’interno dell’organizzazione degli Spurs, Hardy ha lavorato a stretto contatto con Ime Udoka, l’attuale allenatore dei Celtics.

Hardy è stato determinante nell’aiutare Udoka durante il suo primo anno come allenatore dei Celtics e nel portare la squadra alle finali NBA del 2022.

Adriano Griffin

Dopo aver giocato nella NBA dal 1999 al 2008, Griffin ha iniziato la sua carriera di allenatore con i Milwaukee Bucks come assistente e ha lavorato come assistente con i Chicago Bulls, Orlando Magic e Oklahoma City Thunder. Attualmente è assistente di Nick Nurse con i Toronto Raptors ed è stato un pezzo fondamentale dei Raptors che hanno corso il loro campionato nel 2019.

Inoltre Griffin ha allenato con il Team USA ed è stato parte dello staff che ha contribuito a vincere la medaglia d’oro alla Coppa del Mondo FIBA ​​​​2014. Ha fatto parte dello staff di alcuni allenatori incredibilmente rispettati, incluso il tempo trascorso con Scott Skiles, Tom Thibodeau e Billy Donovan.

Leave a Reply

Your email address will not be published.